Autore Topic: Chrome Remote Desktop [Controllo Remoto]  (Letto 1399 volte)

Offline Fregtux

  • *
  • Post: 74
  • Reputazione: 7
    • Mostra profilo
Chrome Remote Desktop [Controllo Remoto]
« il: 26 Settembre 2014 ore 17:06 »
Chrome Remote Desktop
Controllo remoto multipiattaforma

Scopo: Controllare ed eseguire assistenza da remoto. Per controllo remoto si intende quella tecnologia software grazie alla quale è possibile collegarsi ad un altro dispositivo (es.: computer) via rete o via internet in modo da poterlo controllare come se ci si fosse seduto davanti.
Come: Utilizzando il browser Chrome o Chromium ed un'apposita estensione.
Possibili conflitti o problemi: attualmente non rilevati.
Prerequisiti:
  • Conoscenza base del terminale e di installazione pacchetti da repository ufficiali e da CCR
  • Account Google
Vantaggi: Controllare in maniera semplice un dispositivo senza esserne davanti senza l'utilizzo di altro software.
Sicurezza: Gli amministratori possono controllare l'accesso dei loro utenti a Chrome Remote Desktop in diversi modi.
Tempo necessario: 5 minuti  ;D
Perché dovrei usarlo: Chrome remote desktop è una recente applicazione di controllo remoto semplice, leggera ed immediata, che essendo prodotta da Google si integra in maniera eccellente con smartphone e tablet Android, forse in maniera più stabile e prestante rispetto ad altre soluzioni più classiche.

INFORMAZIONI GENERALI

Chrome Remote Desktop ti consente di accedere da remoto a un computer da un altro computer tramite Internet. Ad esempio, puoi utilizzare l'app per accedere in sicurezza ai tuoi file o applicazioni da un altro computer. Puoi anche dare a un amico accesso temporaneo al tuo desktop per farti aiutare a risolvere un problema del computer. Attualmente è un'applicazione gratuita sia per uso personale che commerciale, come riportato qui. Un vantaggio evidente di questa soluzione è la possibilità creare un collegamento in Desktop remoto e poter controllare un pc a distanza, via internet.
Rispetto ad altre soluzioni dello stesso tipo, con Chrome Remote Desktop è possibile controllare via internet un altro pc Windows, un Mac o un computer Linux con lo stesso programma, senza bisogno di scaricare client diversi o software aggiuntivi.
Con Chrome si può quindi mettere un computer nel browser ed aprire il suo desktop come fosse un sito internet.

Altri dettagli sono reperibili in questa pagina di Google o in questo ottimo articolo di navigaweb.net.

INSTALLAZIONE

Per poter installare ed utilizzare correttamente Chrome Remote Desktop è necessario installare tre componenti: browser, pacchetto di controllo remoto ed estensione del browser. Prima di eseguire i passaggi seguenti, si consiglia di aggiornare il sistema, dando da terminale:

Codice: [Seleziona]
# pacman -Syy
per forzare la sincronizzazione dei repositories. Successivamente:

Codice: [Seleziona]
mirro-check
per controllare la corretta sincronizzazione. Nel caso essa risulti tale, aggiornare il sistema con:

Codice: [Seleziona]
# pacman -Syu
1. Installazione Browser

Chrome Remote Desktop funziona con entrambi i browser principali del progetto: Chromium e Chrome. Ovviamente non è necessario avere entrambi i browser installati.

Se volete installare Chromium, da terminale basta dare:

Codice: [Seleziona]
# pacman -S chromium
Se invece volete installare il browser personalizzato da Google, Chrome, dovete allora dare:

Codice: [Seleziona]
ccr -S google-chrome
Si ricorda in quest'ultimo caso che al rilascio di una nuova versione del browser occorrerà aggiornare i pacchetti installati da CCR tramite il comando:

Codice: [Seleziona]
ccr -Syu
da eseguire successivamente ad un aggiornamento del sistema. Da sottolineare l'utilizzo di CCR SENZA essere root: sarà poi CCR a richiedere la password di root secondo necessità.


2. Installazione pacchetto di controllo remoto

Una volta installato il browser, è necessario installare un opportuno pacchetto presente in CCR, il quale darà la possibilità al browser di attivare in maniera corretta il controllo remoto, mettendo a disposizione anche un servizio systemd da abilitare via systemctl. Per far ciò, digitiamo da terminale:

Codice: [Seleziona]
ccr -S chrome-remote-desktop
Una volta installato il pacchetto, è necessario creare una cartella ed un file che saranno necessari per il corretto funzionamento dell'estensione. Da terminale diamo quindi:

Codice: [Seleziona]
mkdir ~/.config/chrome-remote-desktop
Tale cartella sarà utilizzata opportunamente dal browser.

Creiamo poi un file contenente le informazioni necessarie all'avvio di una sessione KDE per Chrome Remote Desktop. Per far ciò utilizzerò qui il text editor nano, ovviamente potete utilizzare l'editor che preferite. Diamo quindi da terminale:

Codice: [Seleziona]
nano ~/.chrome-remote-desktop-session
scrivendo al suo interno:

Codice: [Seleziona]
startkde
Salviamo con CTRL+O e chiudiamo il file con CTRL+X.

3. Installazione estensione via browser

A questo punto è necessario installare l'estensione anche all'interno del browser, al fine di poterla effettivamente utilizzare. Per far ciò, apriamo il browser precedentemente installato ed andiamo nella pagina di Chrome Remote Desktop nello store del browser, raggiungibile al link seguente:

Estensione Chrome Remote Desktop

quindi installiamola.

CONFIGURAZIONE

Installato il software necessario, occorre ora eseguire alcuni semplici passaggi per poter utilizzare l'estensione. Innanzitutto occorre appartenere al gruppo chrome-remote-desktop. Creiamo il gruppo, dando da terminale:

Codice: [Seleziona]
# groupadd chrome-remote-desktop
Se il gruppo esisteva già, verrà notificato come output. Dopo di che occorre aggiungere l'utente a tale gruppo, dando da terminale:

Codice: [Seleziona]
# usermod -aG chrome-remote-desktop <username>
dove al posto di <username> occorre inserire il vostro nome utente.

Apriamo il browser, quindi apriamo l'estensione Chrome Remote Desktop, accettando l'utilizzo dell'estensione tramite il proprio account Google. A questo punto, abbiamo due possibilità:

Assistenza remota

Permette di controllare un altro computer che ha aperto Chrome Remote Desktop. Per far ciò, basta cliccare su Accesso in Visualizza e controlla un computer condiviso. Verrà richiesto l'inserimento di un PIN che è stato definito dall'utenza verso cui ci stiamo collegando.

I miei computer

Da questa sezione è possibile permettere il controllo del proprio computer da un altro dispositivo (Windows, Mac, Linux, smartphone, tablet). Per far ciò, cliccare su Attiva connessioni remote, quindi creare un PIN di sicurezza che andrà comunicato all'utenza che si deve collegare al proprio computer. Una volta attivare le connessioni remote, in ~/.config/chrome-remote-desktop sarà comparso il file json#* grazie al quale è possibile abilitare il servizio systemd proprio di Chrome Remote Desktop. Per far ciò, da terminale digitate:

Codice: [Seleziona]
$ systemctl --user start chrome-remote-desktop
$ systemctl --user enable chrome-remote-desktop

Potrete visionare poi il corretto caricamento dando:

Codice: [Seleziona]
$ systemctl --user status chrome-remote-desktop
N.B. --user è un comando proprio di systemctl, NON va sostituito col proprio nome utente! Inoltre, tali comandi vanno dati da utenti NON root.

« Ultima modifica: 26 Settembre 2014 ore 22:45 da Fregtux »

Offline Fregtux

  • *
  • Post: 74
  • Reputazione: 7
    • Mostra profilo
Re:Chrome Remote Desktop [Controllo Remoto]
« Risposta #1 il: 26 Settembre 2014 ore 17:06 »
Riservato.

Offline whoami

  • *
  • Post: 1562
  • Reputazione: 64
  • Quando c'era init i log arrivavano in orario!
    • Mostra profilo
Re:Chrome Remote Desktop [Controllo Remoto]
« Risposta #2 il: 27 Settembre 2014 ore 00:23 »
Per ora un +1 te lo meriti, poi testerò la guida... :D
echo "VQF AHELME I BI CI WECPF"| tr "ETAOINSHRDLUBCFGJMQPVWZYXK" "A-Z"

Offline Fregtux

  • *
  • Post: 74
  • Reputazione: 7
    • Mostra profilo
Re:Chrome Remote Desktop [Controllo Remoto]
« Risposta #3 il: 27 Settembre 2014 ore 09:56 »
Grazie  ;D

Attendo il test per poter così correggere eventuali errori nella guida o nel pacchetto  :)

 

Template by Homey | Sito ufficiale | Disclaimer