Autore Topic: Che lavoro fanno gli utenti di Chakra?  (Letto 2224 volte)

Offline UnderTheGun

  • *
  • Post: 716
  • Reputazione: 69
  • [ Official Packager ]
    • Mostra profilo
    • kernel-CK repository
Che lavoro fanno gli utenti di Chakra?
« il: 06 Marzo 2014 ore 11:27 »
Sono curioso di sapere che lavoro fate..... :)

Io, dannazione, sono 2 mesi che sono a casa.... >:(  :-X :-X
E fatemi stare bono vai....Che sennò sclero...

Italia il "bel paese"? Si per chi viene a visitarlo!  :-X

Kernel ottimizzati per Chakra
*Kernel CK - Kernel PF*

Offline danyf90

  • *
  • Post: 827
  • Reputazione: 42
  • Chakra
    • Mostra profilo
Re:Che lavoro fanno gli utenti di Chakra?
« Risposta #1 il: 06 Marzo 2014 ore 11:56 »
Studente  ;D

Offline kdekda

  • *
  • Post: 441
  • Reputazione: 22
    • Mostra profilo
Re:Che lavoro fanno gli utenti di Chakra?
« Risposta #2 il: 06 Marzo 2014 ore 12:04 »
Software engineer in una multinazionale

Offline tumbler

  • *
  • Post: 299
  • Reputazione: 1
    • Mostra profilo
Re:Che lavoro fanno gli utenti di Chakra?
« Risposta #3 il: 06 Marzo 2014 ore 12:21 »
Direttore di una unità locale per una grossa multinazionale
ATI Mobility Radeon HD 3650; Processore:Intel Pentium Dual CPU T3400 2.16GHz;
Ram: 4,00 GB

Offline FranzMari

  • *
  • Post: 2812
  • Reputazione: 103
  • [Senior Packager]
    • Mostra profilo
    • IMHO blog
Re:Che lavoro fanno gli utenti di Chakra?
« Risposta #4 il: 06 Marzo 2014 ore 12:23 »
Studente
«Il valore dell'essere umano si determina nella misura in cui sia grande o piccola la sua capacità di contribuire al bene collettivo.» Jigorō Kanō

Offline Masque

  • *
  • Post: 723
  • Reputazione: 60
    • Mostra profilo
Re:Che lavoro fanno gli utenti di Chakra?
« Risposta #5 il: 06 Marzo 2014 ore 12:32 »
Vabbeh... sono passato ad Arch da un po', ma frequento questo forum... Sono un mezzo intruso.

Faccio il sistemista. Uno dei lavori piu` ingrati che si possano trovare, specialmente se devi fare anche assistenza agli utenti.

OT: Comunque, il lavoro, come lo concepiamo comunemente, e` dannoso ed andrebbe evitato. Quando una persona dice di aver bisogno di lavorare, in realta` sta dicendo che ha bisogno di denaro per poter campare. Dare per scontato che, per campare, l'unica possibilita` sia di avere del denaro e che per avere denaro l'unica possibilita` sia di lavorare a qualsiasi condizione, e` la grande illusione degli schiavi dell'epoca moderna.
« Ultima modifica: 06 Marzo 2014 ore 13:20 da Masque »

Offline dinolib

  • *
  • Post: 3226
  • Reputazione: 110
    • Mostra profilo
Re:Che lavoro fanno gli utenti di Chakra?
« Risposta #6 il: 06 Marzo 2014 ore 13:06 »
ex consulente multinazionale.

ora piccolo imprenditore settore metalmeccanico.

OT: @masque. mi sono ritrovato più volte a riflettere su quanto dici. In effetti possiamo anche vederci un ragionamento alla matrix nella società attuale. Però mi chiedo anche: quale potrebbe essere un modello alternativo che ci consenta di avere il benessere di cui godiamo oggi?
Attenzione non parlo di i-cosi ed altri ammenicoli, ma della sanità, della possibilità di spostamenti in tutto il globo, della disponibilità e varietà di cibo, dell'assenza di guerre, della discreta alfabetizzazione e c'è di sicuro dell'altro...
Certo, se l'alternativa è dire che oggi abbiamo troppo (ed io in parte lo sostengo), abbiamo dei "bisogni" costruiti ad hoc per generare consumi, mi chiedo quale sia il giusto livello di consumi e benessere... discorso troppo complesso IMHO

Offline Masque

  • *
  • Post: 723
  • Reputazione: 60
    • Mostra profilo
Re:Che lavoro fanno gli utenti di Chakra?
« Risposta #7 il: 06 Marzo 2014 ore 13:25 »
OT: se avessi una soluzione facile non sarei qua a lagnarmi ;) comunque, penso che gia` prenderne coscienza sia un passo avanti. ci sono diverse iniziative sparse, spesso legate all'autogestione o alle idee che circolano intorno alla decrescita felice ed il downshifting. associazioni di mutuo aiuto, banche del tempo, uffici di scollocamento, monete alternative, baratto (che storicamente e` diverso dal luogo comune. c'e` un'ottimo articolo dell'antropologo David Graeber sull'argomento), free shop.
« Ultima modifica: 06 Marzo 2014 ore 13:27 da Masque »

Offline francesco_dem

  • *
  • Post: 321
  • Reputazione: 9
    • Mostra profilo
Re:Che lavoro fanno gli utenti di Chakra?
« Risposta #8 il: 06 Marzo 2014 ore 13:31 »
Utilizzo sia arch che chakra, ma seguo il forum con costanza.
Sono un appartente alle forze di polizia  :-X :-X :D
Aggiungo che ho una gran passione per la mtb (vedi avatar!)

Offline UnderTheGun

  • *
  • Post: 716
  • Reputazione: 69
  • [ Official Packager ]
    • Mostra profilo
    • kernel-CK repository
Re:Che lavoro fanno gli utenti di Chakra?
« Risposta #9 il: 06 Marzo 2014 ore 13:33 »
lol....sono l'unico (anche se ora disoccupato) operaio! YEAH!

Working class hero!


Un pò vi invidio....scuola e scelte successive, dettate da delle priorità importanti (leggi bisogno di soldi), mi hanno portato a fare una scuola tecnica e nessuna università...Avrei dovuto fare psicologia..^^
Ma anche il modo IT mi piaceva!
Così dopo il primo lavoro e il primo stipendio abbandonai l'idea di proseguire gli studi....
Ed eccoci qua.....In mano a dei politici-pagliacci, sindacati succubi dei grandi imprenditori, banche legalmente strozzine etc etc....

Beati gli ultimi che......se cadono fanno un volo più breve.  :D

OT: @masque. mi sono ritrovato più volte a riflettere su quanto dici. In effetti possiamo anche vederci un ragionamento alla matrix nella società attuale. Però mi chiedo anche: quale potrebbe essere un modello alternativo che ci consenta di avere il benessere di cui godiamo oggi?
Attenzione non parlo di i-cosi ed altri ammenicoli, ma della sanità, della possibilità di spostamenti in tutto il globo, della disponibilità e varietà di cibo, dell'assenza di guerre, della discreta alfabetizzazione e c'è di sicuro dell'altro...
Certo, se l'alternativa è dire che oggi abbiamo troppo (ed io in parte lo sostengo), abbiamo dei "bisogni" costruiti ad hoc per generare consumi, mi chiedo quale sia il giusto livello di consumi e benessere... discorso troppo complesso IMHO
Abolire i soldi sarebbe il primo passo.
Società che possano funzionare senza la schiavitù del vile denaro (leggi anche tassi di interesse, debito, etc) sono possibili!!
Mai visto i vari film "Zeitgeist"??  ;D
E altre robe simili?
Fin tanto che il mondo è schiavo di una manciata di banche non sfuggeremo mai a questa schiavitù, al debito perenne nei loro confronti!
Pensa solo al fatto che tutte (o quasi) le nazioni chiedono alle banche centrali di stampare ed emettere moneta, e questa per ogni euro che stampa ci mette sopra una percentuale dei debito.
Ogni euro immesso nel mercato frutterà alla banca 1euro+tot centesimi. Questo sistema fa si che i governi mondiali restino sempre imprigionati nel debito verso codeste banche....e per ora mi fermo qui..

Kernel ottimizzati per Chakra
*Kernel CK - Kernel PF*

Offline dave

  • *
  • Post: 334
  • Reputazione: 12
    • Mostra profilo
Re:Che lavoro fanno gli utenti di Chakra?
« Risposta #10 il: 06 Marzo 2014 ore 13:39 »
Perito agrario presso un centro di assistenza agricolo.

Vabbeh... sono passato ad Arch da un po', ma frequento questo forum... Sono un mezzo intruso.

Faccio il sistemista. Uno dei lavori piu` ingrati che si possano trovare, specialmente se devi fare anche assistenza agli utenti.

OT: Comunque, il lavoro, come lo concepiamo comunemente, e` dannoso ed andrebbe evitato. Quando una persona dice di aver bisogno di lavorare, in realta` sta dicendo che ha bisogno di denaro per poter campare. Dare per scontato che, per campare, l'unica possibilita` sia di avere del denaro e che per avere denaro l'unica possibilita` sia di lavorare a qualsiasi condizione, e` la grande illusione degli schiavi dell'epoca moderna.

Io sono passato a fedora (ebbene si la shell mi sta pure garbando) quindi almeno tu sei ancora quasi "in casa".
Per quel che riguarda il lavoro è vero che in fondo è solo un mezzo per guadagnarsi il pane, ma è anche vero che il lavoro nobilità l'uomo. Spiegazione: stare in casa a grattarsi è bello ma dopo un po' non sai più che fare e inizi a sentire che la tua vita è abbastanza alla deriva. Questo lo so perchè vedo come stanno vivendo dei miei amici che purtroppo non riescono a trovare lavoro)

Certo, se l'alternativa è dire che oggi abbiamo troppo (ed io in parte lo sostengo), abbiamo dei "bisogni" costruiti ad hoc per generare consumi, mi chiedo quale sia il giusto livello di consumi e benessere... discorso troppo complesso IMHO
E' vero che abbiamo troppo ed è ancora piu vero che abbiamo dei bisogni costruiti ad hoc. Ma il problema non è nemmeno quello, il problema è quando nascono e crescono individui pronti anche a darsi fuoco per un oggetto. Mi viene da pensare a tutti quelli che si mettono in fila ore prima per comprare un iphone, e questo è solo uno dei tanti esempi fattibili.
"...e se la rana avesse le ali non sbatterebbe il culo ogni volta che salta!"

Offline Sparmi

  • *
  • Post: 108
  • Reputazione: 3
    • Mostra profilo
Re:Che lavoro fanno gli utenti di Chakra?
« Risposta #11 il: 06 Marzo 2014 ore 14:00 »
Programmatore e project manager in una startup tutta innovativa  ;D

Offline Masque

  • *
  • Post: 723
  • Reputazione: 60
    • Mostra profilo
Re:Che lavoro fanno gli utenti di Chakra?
« Risposta #12 il: 06 Marzo 2014 ore 14:03 »
Per quel che riguarda il lavoro è vero che in fondo è solo un mezzo per guadagnarsi il pane, ma è anche vero che il lavoro nobilità l'uomo. Spiegazione: stare in casa a grattarsi è bello ma dopo un po' non sai più che fare e inizi a sentire che la tua vita è abbastanza alla deriva. Questo lo so perchè vedo come stanno vivendo dei miei amici che purtroppo non riescono a trovare lavoro)

Mi viene in mente (OT nell'OT) un articolo segnalato tempo fa su Slashdot
http://science.slashdot.org/story/12/09/27/0255235/why-its-bad-that-smartphones-have-banished-boredom

Secondo lo studio, la sensazione di noia sarebbe uno stimolo positivo che ci permette di darci da fare, di essere creativi. In un'ambiente normale, non iperstimolato come quello attuale, cio` che faremmo sarebbe probabilmente di cercare di fare del lavoro, ma del Buon Lavoro (in contrapposizione al cattivo lavoro che facciamo per costrizione). Probabilmente, anche l'essere stati istruiti a seguire direttive ed ordini altrui, ed aver passato tutta la vita a farlo, e` dannoso per le proprie capacita` di iniziativa. Qualsiasi abilita` umana, da quelle muscolari a quelle intellettive, si "atrofizza" quando non utilizzata per lungo tempo. Cosi`, nella nostra societa` del delegare ed obbedire, finiamo per avere delle capacita` di iniziativa ridottissime e che non vengono nemmeno stimolate, dato che si e` invasi da quantita` mostruose di distrazioni e passatempi passivi, non creativi.

E' vero che abbiamo troppo ed è ancora piu vero che abbiamo dei bisogni costruiti ad hoc. Ma il problema non è nemmeno quello, il problema è quando nascono e crescono individui pronti anche a darsi fuoco per un oggetto. Mi viene da pensare a tutti quelli che si mettono in fila ore prima per comprare un iphone, e questo è solo uno dei tanti esempi fattibili.

E` come la parte peggiore di molte religioni: l'idolatria fanatica. Ci si identifica con l'oggetto idealizzato talmente tanto da sentirsi un nulla in assenza di esso.

@UTG: Tempo fa avevo visto i due Zeitgeist. Mi avevano colpito molto, ma per la parte riguardo alle religioni mi erano sembrati abbastanza imprecisi, mettendomi quindi il dubbio sulla correttezza del resto. Dopodiche` avevo trovato degli articoli che li "debunkavano" ampiamente. http://conspiracies.skepticproject.com/articles/zeitgeist/

Recentemente mi e` capitato di scrivere questo riguardo ai complotti: "Vorrei che nessuno si sentisse impotente e circondato da forze e complotti impenetrabili ed invulnerabili. Abbattere la morale delle persone è anch'esso uno stratagemma per ammansire le persone. Vorrei che tutti i maniaci dei complotti lo capissero: nel loro tentativi di "risvegliare" la conoscenza e l'interesse delle persone, a causa dei metodi e del modo illogico e poco onesto di comunicare, finiscono spesso con l'ottenere l'effetto opposto.
Essi dovrebbero capire che affermazioni eclatanti, nel contenuto e nei toni, richiedono dimostrazioni e prove altrettanto eclatanti. Quando si è dalla parte della verità, dovrebbe essere sufficiente esprimersi in modo onesto. Molte persone sono sufficientemente mature ed intelligenti da poter valutare correttamente dati veritieri e dimostrazioni logiche e sensate, quando vengono mostrate in modo sufficientemente corretto ed esauriente."

Comunque, siamo tutti coscienti del potere sovrastatale e "distribuito" di banche e multinazionali. Quando l'oppressore era solo lo stato, la dittatura, il monarca, era probabilmente molto piu` semplice. Ora l'oppressore e` lo stesso che ti tenta con oggetti ed offerte interessanti, che ti fa rimanere dipendente da esso non con la costrizione, ma convincendoti che e` la cosa migliore per te. Segno dei tempi che cambiano... ci siamo inventati la "gamification"! :D
« Ultima modifica: 06 Marzo 2014 ore 15:49 da Masque »

Offline dinolib

  • *
  • Post: 3226
  • Reputazione: 110
    • Mostra profilo
Re:Che lavoro fanno gli utenti di Chakra?
« Risposta #13 il: 06 Marzo 2014 ore 14:13 »
dirò una minchiata, cmq la religione (almeno quello che mi hanno lasciato le ore di catechismo) un po' insegna anche questo: liberarsi dalla schiavitù del denaro, dell'apparenza, del potere. Peccato che chi predica queste cose poi razzola spesso molto male, ma 2000 anni fa l'avevano già capito.
Purtroppo la mia ignoranza non mi permette di avere visione sulle altre (oltre al cristianesimo) ma il concetto di LIBERTA' intesa in tal senso è una delle cose che più mi è rimasta della dottrica cattolica dell'adolescenza (sì lo so, ora uscirete dicendo che sei libero basta che fai quello che vuole Dio ecc. Ma se sei furbo e impari il concetto capisci ed estendi il ragionamento anche alla chiesa  ;)).

purtroppo non ho il tempo per elaborare meglio il concetto  >:(

Offline Masque

  • *
  • Post: 723
  • Reputazione: 60
    • Mostra profilo
Re:Che lavoro fanno gli utenti di Chakra?
« Risposta #14 il: 06 Marzo 2014 ore 14:20 »
dirò una minchiata, cmq la religione (almeno quello che mi hanno lasciato le ore di catechismo) un po' insegna anche questo: liberarsi dalla schiavitù del denaro, dell'apparenza, del potere. Peccato che chi predica queste cose poi razzola spesso molto male, ma 2000 anni fa l'avevano già capito.

Infatti, secondo alcune interpretazioni (ad esempio in quella del filosofo Max Stirner e, mi sembra, anche in Toltoj*), Gesu` era una figura rivoluzionaria, mal vista dall'impero romano e dal sinedrio ebraico proprio per le sue predicazioni anticonformiste e controculturali.

*ma quest'immagine viene riportata anche in alcuna letteratura, ad esempio in Il Maestro e Margherita di Bulgakov... o anche in un film molto originale e bello: L'uomo che venne dalla Terra.
« Ultima modifica: 06 Marzo 2014 ore 14:22 da Masque »

 

Template by Homey | Sito ufficiale | Disclaimer