Autore Topic: linux una "religione"  (Letto 1691 volte)

Offline Stardust_95

  • *
  • Post: 349
  • Reputazione: 2
    • Mostra profilo
Re:linux una "religione"
« Risposta #15 il: 16 Febbraio 2014 ore 20:19 »
Sì ragazzi, ok....ma guardiamo in faccia alla realtà, nessun ufficio tecnico degno di questo nome potrebbe mai appoggiarsi solo a sistemi open source.

Anche nel malaugurato caso che lavori esclusivamente in 2D, l'unico software attualmente avvicinabile alla decenza è Draftsigth, solo che non so come spiegarlo...

se Gimp e Photoshop sono distanti quanto lo sono mediamente terra e luna, Draftsight ed Autocad sono distanti quanto lo sono mediamente Terra e Plutone, ecco forse così rendo l'idea  :D

Se poi si torna nel 2014 e si pensa alla modellazione tridimensionale, saluti e baci a tutti, è stato un piacere, ci vediamo su Windows 7  :(

Se devo modellare con SolidWorks, Maya, 3D Studio Max, Inventor o Catia per citarne alcuni, non posso certo andare in emulazione o usare Wine che per quanto sia caruccio non mi permette di utilizzare software di una certa "importanza", ma solo applicativi minori con una resa e una prestazione che non desidero commentare.

Non scordiamoci il fondamentale problema driver video (fondamentali in queste applicazioni), che affligge Gnu/Linux praticamente da sempre e che si spera possa migliorare drasticamente grazie a Steam & company.

Se a tutto questo aggiungiamo l'annoso problema della condivisione, dato che se si lavora i risultati del proprio lavoro vanno condivisi con il resto del mondo per tramutarsi in fattura  ;D, le cose si complicano in maniera catastrofica.

Ad oggi in ambito lavorativo insomma, Gnu/Linux svolge un eccellente compito nelle Server Farm e nella pubblica amministrazione che sfrutta prettamente internet e Libre Office, per il resto oltre alla programmazione, non vedo moltissimi sbocchi.

Ovvio che a casa non voglio neanche sentir parlare di Windows, me lo sciroppo tutto il giorno in ufficio, ma a casa (in teoria) non si lavora  8)

Io uso draftsight e non mi pare mica male ;) autocad è molto meglio, è vero, ma diciamocelo, cosa vuol dire professionalità? io devo disegnare in modo semplice schemi di impianti, non devo disegnare roba altamente complessa come automobili ecc.
Utilizzo Chakra sin dal 2011, ma sono ancora nabbo XD

Offline vellerofonte

  • *
  • Post: 1374
  • Reputazione: 58
  • #Chakra: Kde for life
    • Mostra profilo
Re:linux una "religione"
« Risposta #16 il: 16 Febbraio 2014 ore 20:27 »
Io uso draftsight e non mi pare mica male ;) autocad è molto meglio, è vero, ma diciamocelo, cosa vuol dire professionalità? io devo disegnare in modo semplice schemi di impianti, non devo disegnare roba altamente complessa come automobili ecc.

Ecco, quello è il problema, ma bada che non ci vuole molto ad arrivare ad un livello per il quale è necessario gestire disegni complessi, basta il layout delle camere bianche di ST Microelectronics, o la trasmissione di una macchina per la miscelazione di materie plastiche o per la ritorcitura di corde da nautica, è molto ma molto semplice avere a che fare con oggetti altamente complessi ed in questi casi i software open spesso peccano di stabilità, prestazioni e intuitività, un gran peccato ma forse il tempo aggiusterà le cose.

Offline dinolib

  • *
  • Post: 3226
  • Reputazione: 110
    • Mostra profilo
Re:linux una "religione"
« Risposta #17 il: 16 Febbraio 2014 ore 20:49 »
@vellerofonte: sono d'accordo su quanto dici. Ma non dimenticare che ci sono ambiti in cui anche il professionista ha bisogno di molto meno.
Ho usato SW meccanici orientati alla progettazione come solid works ed in effetti sono strabilianti (ho visto usare catia, altro programma immenso).
Ma, ad esempio, nel mio ambito dove ho a che fare con particolari molto semplici e assiemi minimali è sufficiente un 2D come bricscad o draftsight (ho acquistato la liscenza per il primo e l'ho trovato mooolto simile ad autocad LT di 4 anni fa). Per me è sufficiente, economico, e mi garantisce un sistema costantemente affidabile e robusto. Ad esclusione dei primi tempi dove ho "perso" tempo ad affinare il sistema sono mesi che la manutenzione del sistema è ridotta all'osso. Niente virus, niente aggiornamenti HW necessari, niente service pack o aggiornamenti e riavvii continui. Otto anni fa ero partito con windows. Dopo tre anni l'ho eliminato.

Sono convinto che nella mia situazione ci siano tantissime (piccole) aziende. Purtroppo mancano di risorse umane per fare il cambiamento, manca la cultura per questo. Cavalcando l'onda di Android potrebbe nascere un business di consulenze per portare linux e l'open source nelle aziende che possono farlo...

Bah, cmq io mi ci trovo bene e tanto mi basta. Lo consiglio dove è utile, ma la crociata per portare linux nel mondo l'ho abbandonata da tempo  ;D

 

Template by Homey | Sito ufficiale | Disclaimer