Autore Topic: Chakra 32 bit abbandonata!  (Letto 16202 volte)

Offline andreazube

  • *
  • Post: 1595
  • Reputazione: 64
  • I AM THE INTERSECT
    • Mostra profilo
    • Lupo mannaro
Re:Chakra 32 bit abbandonata!
« Risposta #30 il: 22 Agosto 2012 ore 15:54 »
Ma se,come me,uno non possiede un processore che supporta tale archittetura che deve fare???
Al pensiero di abbandonare Chakra!!! BRRRRRRRRR  :'(

Sono appena arrivato!!!
Sicuro che non la supporti?
Se davvero non supporta i 64bit tanto vale abbandonare chakra,tra un paio di mesi non avrai più nessun aggiornamento

Offline N1ko_85

  • *
  • Post: 40
  • Reputazione: 0
  • KDE SEMPRE
    • Mostra profilo
E pensare che prima usavo Windows....

Offline vellerofonte

  • *
  • Post: 1374
  • Reputazione: 58
  • #Chakra: Kde for life
    • Mostra profilo
Re:Chakra 32 bit abbandonata!
« Risposta #32 il: 22 Agosto 2012 ore 15:59 »
Ma se,come me,uno non possiede un processore che supporta tale archittetura che deve fare???
Al pensiero di abbandonare Chakra!!! BRRRRRRRRR  :'(

Sono appena arrivato!!!

apri un terminale e dai:

Codice: [Seleziona]
sudo less /proc/cpuinfo
se alla riga "FLAGS" trovi anche il codice "lm" la tua cpu supporta istruzioni a 64 bit

oppure più semplicemente dai:

Codice: [Seleziona]
sudo grep -q "^flags.*\blm\b" /proc/cpuinfo && echo "x86_64" || echo "not x86_64"
e vedi il responso  ;)
« Ultima modifica: 22 Agosto 2012 ore 16:08 da vellerofonte »

oltreseba

Re:Chakra 32 bit abbandonata!
« Risposta #33 il: 22 Agosto 2012 ore 16:03 »
http://www.notebookcheck.it/Notebook-Acer-Aspire-5920G-Recensione.4406.0.html

Quel processore decisamente supporta i 64 bit.

Comunque per chi si lamenta che deve reinstallare, io tempo fa ho provato questa guida, opportunamente adattata: https://wiki.archlinux.org/index.php/Migrating_Between_Architectures_Without_Reinstalling e ho aggiornato il portatile a 64 bit senza grossi problemi. (anche se ho sempre avuto il dubbio che non fosse così pulita come cosa). Se tanto dovete formattare, tanto vale provare. In realtà la guida non fa nulla di particolarmente assurdo se non mettere i repo a 64 bit e reinstallare tutti i pacchetti.

Offline vellerofonte

  • *
  • Post: 1374
  • Reputazione: 58
  • #Chakra: Kde for life
    • Mostra profilo
Re:Chakra 32 bit abbandonata!
« Risposta #34 il: 22 Agosto 2012 ore 16:05 »
a parte il fatto che tutta sta discussione lascia il tempo che trova visto che si tratta solo di chiacchiere tra utenti che non vanno a far presa su chi ha il potere di decidere le sorti della distro......ma quello che mi viene spontaneo da pensare è questo: ma perchè un utente deve sempre pretendere che la distro si pieghi alle sue esigenze? in fin dei conti una squadra di ragazzi decidere di farsi il mazzo per mettere assieme una distro, la rende pubblica e a disposizione di tutti quelli che la vogliono usare, ma santiddio avranno il diritto di scegliere quale è la strada da percorrere? se i dev hanno deciso che per il troppo impegno devono tagliare qualcosa e quel qualcosa è il ramo a 32 bit, credone abbiano pienamente il diritto, l'utente al limite può esprimere loro qualche parere, positivo o negativo, in proposito, sarà il tempo poi a dire se le scelte sono state corrette oppure no.....la procedura normale, secondo me, dovrebbe essere che i responsabili decidono come sviluppare la distro e gli utenti premiare le scelte usando o meno la distro.....in fin dei conti ce ne stanno millemila di distro, se a uno non piace la strada intrapresa può sempre cambiare distro, mica lo ordina il dottore di usare questa o quella, mi pare che a tuttora sia una libera scelta, almeno per quelli che riescono a decidere con la propria capa......

Scusa ma se mi andava bene una gestione del genere potevo stare su Ubuntu o su Mint, una distribuzione è fatta da volontari che impiegano senza nessun ritorno il loro tempo, ma quando un prodotto diventa popolare genera maggiori "responsabilità", che crescono col crescere della diffusione, dunque l'utenza andrebbe sempre ascoltata, se paradossalmente il 60% degli user mandasse mail di protesta (cosa che ovviamente non avverrà) il team dovrebbe seriamente considerare di comprare un baracchino da 400 € da adibire a test e assoldare una decina di pacchettizzatori, pena la perdita potenziale di metà dell'utenza.

Dunque non è vero che chi sviluppa può fare quel che crede, tuttavia se davvero questa scelta è stata fatta non per pigrizia ma per mantenere eccellenti livelli di qualità non posso che piegarmi appoggiandola, del resto sapevo bene che questo momento doveva arrivare ma non credevo così presto altrimenti non avrei installato una rolling a 32bit su una CPU a 64.
« Ultima modifica: 22 Agosto 2012 ore 16:07 da vellerofonte »

Offline vellerofonte

  • *
  • Post: 1374
  • Reputazione: 58
  • #Chakra: Kde for life
    • Mostra profilo
Re:Chakra 32 bit abbandonata!
« Risposta #35 il: 22 Agosto 2012 ore 16:07 »

Quel processore decisamente supporta i 64 bit.

Comunque per chi si lamenta che deve reinstallare, io tempo fa ho provato questa guida, opportunamente adattata: https://wiki.archlinux.org/index.php/Migrating_Between_Architectures_Without_Reinstalling e ho aggiornato il portatile a 64 bit senza grossi problemi. (anche se ho sempre avuto il dubbio che non fosse così pulita come cosa). Se tanto dovete formattare, tanto vale provare. In realtà la guida non fa nulla di particolarmente assurdo se non mettere i repo a 64 bit e reinstallare tutti i pacchetti.

Ho i brividi al solo pensiero, format e bonanotte  8)

Offline jmc

  • *
  • Post: 1354
  • Reputazione: 95
    • Mostra profilo
    • The Chakra Project
Re:Chakra 32 bit abbandonata!
« Risposta #36 il: 22 Agosto 2012 ore 18:01 »
Scusa ma se mi andava bene una gestione del genere potevo stare su Ubuntu o su Mint, una distribuzione è fatta da volontari che impiegano senza nessun ritorno il loro tempo, ma quando un prodotto diventa popolare genera maggiori "responsabilità", che crescono col crescere della diffusione, dunque l'utenza andrebbe sempre ascoltata, se paradossalmente il 60% degli user mandasse mail di protesta (cosa che ovviamente non avverrà) il team dovrebbe seriamente considerare di comprare un baracchino da 400 € da adibire a test e assoldare una decina di pacchettizzatori, pena la perdita potenziale di metà dell'utenza.

Il problema è che i 400€ non vengono fuori dal nulla: gli spiccioli che arrivano tramite Flattr e altre donazioni simili sono tutti concentrati sulla gestione e manutenzione del server che ospita il sito web, i repository centrali e il backend lato server del buildsystem.

Se queste decine di pacchettizzatori ci fossero, allora non ci sarebbe bisogno di abbandonare nulla...

Bisogna capire che se Canonical c'ha la distribuzione che gira pure su ARM è perché ha un gran numero di volontari, ma anche gente stipendiata per fare il proprio lavoro. E così RedHat e soci. Quando c'è di mezzo il volontariato, nessuno vuole farvi un torto riducendo l'offerta, ma tutta l'offerta che vi arriva è un "regalo".

Personalmente, e non sono il solo, in alcune situazioni ho messo da parte il mio studio e i miei impegni personali per dare tempo a Chakra. Questo solo per dire quanto vi sia dedicato, e quanto possa darmi fastidio il vedere delle persone scontente, ma spero capirete che tutto il team è lì a fare quel che può, e a volte anche quello che non può, ma i miracoli purtroppo ancora ci mancano.

Offline N1ko_85

  • *
  • Post: 40
  • Reputazione: 0
  • KDE SEMPRE
    • Mostra profilo
Re:Chakra 32 bit abbandonata!
« Risposta #37 il: 22 Agosto 2012 ore 18:07 »
apri un terminale e dai:

Codice: [Seleziona]
sudo less /proc/cpuinfo
se alla riga "FLAGS" trovi anche il codice "lm" la tua cpu supporta istruzioni a 64 bit

oppure più semplicemente dai:

Codice: [Seleziona]
sudo grep -q "^flags.*\blm\b" /proc/cpuinfo && echo "x86_64" || echo "not x86_64"
e vedi il responso  ;)

Supporta quindi??

Codice: [Seleziona]
flags           : fpu vme de pse tsc msr pae mce cx8 apic sep mtrr pge mca cmov pat pse36 clflush dts acpi mmx fxsr sse sse2 ss ht tm pbe nx lm constant_tsc arch_perfmon pebs bts aperfmperf pni dtes64 monitor ds_cpl est tm2 ssse3 cx16 xtpr pdcm lahf_lm dtherm
E pensare che prima usavo Windows....

Offline bmax84

  • *
  • Post: 377
  • Reputazione: 15
    • Mostra profilo
Re:Chakra 32 bit abbandonata!
« Risposta #38 il: 22 Agosto 2012 ore 18:18 »
Concordo sia con enzo che con jmc!
A caval donato non si guarda in bocca  :nono: !

Offline vellerofonte

  • *
  • Post: 1374
  • Reputazione: 58
  • #Chakra: Kde for life
    • Mostra profilo
Re:Chakra 32 bit abbandonata!
« Risposta #39 il: 22 Agosto 2012 ore 18:30 »
Supporta quindi??

Codice: [Seleziona]
flags           : fpu vme de pse tsc msr pae mce cx8 apic sep mtrr pge mca cmov pat pse36 clflush dts acpi mmx fxsr sse sse2 ss ht tm pbe nx lm constant_tsc arch_perfmon pebs bts aperfmperf pni dtes64 monitor ds_cpl est tm2 ssse3 cx16 xtpr pdcm lahf_lm dtherm

quindi:

flags: fpu vme de pse tsc msr pae mce cx8 apic sep mtrr pge mca cmov pat pse36 clflush dts acpi mmx fxsr sse sse2 ss ht tm pbe nx lm [...]

La tua CPU supporta istruzioni a 64 bit, preparati a masterizzare la nuova iso quando sarà rilasciata e formattare nuovamente  ;D

Offline andreazube

  • *
  • Post: 1595
  • Reputazione: 64
  • I AM THE INTERSECT
    • Mostra profilo
    • Lupo mannaro
Re:Chakra 32 bit abbandonata!
« Risposta #40 il: 22 Agosto 2012 ore 18:35 »
quindi:

flags: fpu vme de pse tsc msr pae mce cx8 apic sep mtrr pge mca cmov pat pse36 clflush dts acpi mmx fxsr sse sse2 ss ht tm pbe nx lm [...]

La tua CPU supporta istruzioni a 64 bit, preparati a masterizzare la nuova iso quando sarà rilasciata e formattare nuovamente  ;D
Visto che hai appena installato chakra,ti consiglio di aspettare la nuova iso con kde 4.9 (chakra claire)
Nel frattempo puoi giocare con la chakra 32bit anche facendo qualche esperimento potenzialmente distruttivo

Offline vellerofonte

  • *
  • Post: 1374
  • Reputazione: 58
  • #Chakra: Kde for life
    • Mostra profilo
Re:Chakra 32 bit abbandonata!
« Risposta #41 il: 22 Agosto 2012 ore 18:38 »
Concordo sia con enzo che con jmc!
A caval donato non si guarda in bocca  :nono: !

E no dai ragazzi, così scadiamo veramente, l'obbiettivo di Chakra mi sembra molto "nobile": mantenere il più possibile elevati livelli di qualità, è qualcosa di più di: "prendetevi quel che vi diamo così com'è perchè non vi facciamo pagare nulla".

Insomma, nessuno ha mai costretto qualcuno a creare la distro, creare tutta l'infrastruttura necessaria a mantenerla ed impiegare il proprio tempo e denaro, nessuno non si è neppure sognato di chiederlo.

Tuttavia se mi impegno per adempiere una missione, devo farlo al meglio delle mie possibilità, se pensiamo ad esempio ad un gruppo di volontari che portano provviste in un luogo disagiato, il discorso:

"vi portiamo solo riso poichè non abbiamo mezzi e personale per trasportare altro"

ci sta alla grande e non si può che rispondere con un grazie

mentre:

"vi portiamo solo riso poichè non abbiamo nessuna voglia di impegnare tempo a trovare altri generi e non cercheremo ulteriori mezzi poichè non ci sembra necessario, zitti che vi portiamo la roba aggratisse"

suonerebbe un pò diversamente...
« Ultima modifica: 22 Agosto 2012 ore 18:39 da vellerofonte »

Offline N1ko_85

  • *
  • Post: 40
  • Reputazione: 0
  • KDE SEMPRE
    • Mostra profilo
Re:Chakra 32 bit abbandonata!
« Risposta #42 il: 22 Agosto 2012 ore 19:29 »
Nel frattempo puoi giocare con la chakra 32bit anche facendo qualche esperimento potenzialmente distruttivo

Mmm non sò mi ha preso quella parola!!!!

Comunque fino ad ora non sapevo che il mio processore potesse supportare tale architettura....

non si finisce mai di......  :beer:
E pensare che prima usavo Windows....

Offline jmc

  • *
  • Post: 1354
  • Reputazione: 95
    • Mostra profilo
    • The Chakra Project
Re:Chakra 32 bit abbandonata!
« Risposta #43 il: 22 Agosto 2012 ore 19:49 »
E no dai ragazzi, così scadiamo veramente, l'obbiettivo di Chakra mi sembra molto "nobile": mantenere il più possibile elevati livelli di qualità, è qualcosa di più di: "prendetevi quel che vi diamo così com'è perchè non vi facciamo pagare nulla".

E infatti il motivo sottostante è esattamente quello: non si riesce a mantenere tutto questa roba garantendo anche dei livelli qualitativi alti, da qui il compromesso di rinunciare a supportare qualcosa (in questo specifico caso, le architetture i686).

Se ti ricordo che qui nessuno è pagato, è perché secondo me sei in errore nel dire che gli sviluppatori non possono fare ciò che vogliono: tutto ciò che gli sviluppatori fanno, lo fanno per benevolenza ed altruismo, e non possono poi essere anche soggetti a vincoli o doveri di alcun tipo. Nessuno qui ha firmato dei contratti. :)

In effetti, è il contrario: se l'utente è insoddisfatto delle decisioni degli sviluppatori, o si adopera per contribuire a migliorare la situazione, o trova un software differente che lo soddisfa a pieno.

Nel mondo open source è così, piaccia o meno. Per un riscontro puoi anche controllare ciò che prevede la GPL al paragrafo "NO WARRANTY":

NO WARRANTY

 11. BECAUSE THE PROGRAM IS LICENSED FREE OF CHARGE, THERE IS NO WARRANTY FOR THE PROGRAM, TO THE EXTENT PERMITTED BY APPLICABLE LAW. EXCEPT WHEN OTHERWISE STATED IN WRITING THE COPYRIGHT HOLDERS AND/OR OTHER PARTIES PROVIDE THE PROGRAM "AS IS" WITHOUT WARRANTY OF ANY KIND, EITHER EXPRESSED OR IMPLIED, INCLUDING, BUT NOT LIMITED TO, THE IMPLIED WARRANTIES OF MERCHANTABILITY AND FITNESS FOR A PARTICULAR PURPOSE. THE ENTIRE RISK AS TO THE QUALITY AND PERFORMANCE OF THE PROGRAM IS WITH YOU. SHOULD THE PROGRAM PROVE DEFECTIVE, YOU ASSUME THE COST OF ALL NECESSARY SERVICING, REPAIR OR CORRECTION.
 
12. IN NO EVENT UNLESS REQUIRED BY APPLICABLE LAW OR AGREED TO IN WRITING WILL ANY COPYRIGHT HOLDER, OR ANY OTHER PARTY WHO MAY MODIFY AND/OR REDISTRIBUTE THE PROGRAM AS PERMITTED ABOVE, BE LIABLE TO YOU FOR DAMAGES, INCLUDING ANY GENERAL, SPECIAL, INCIDENTAL OR CONSEQUENTIAL DAMAGES ARISING OUT OF THE USE OR INABILITY TO USE THE PROGRAM (INCLUDING BUT NOT LIMITED TO LOSS OF DATA OR DATA BEING RENDERED INACCURATE OR LOSSES SUSTAINED BY YOU OR THIRD PARTIES OR A FAILURE OF THE PROGRAM TO OPERATE WITH ANY OTHER PROGRAMS), EVEN IF SUCH HOLDER OR OTHER PARTY HAS BEEN ADVISED OF THE POSSIBILITY OF SUCH DAMAGES.

Qui vi si dice, ad esempio, che l'autore di un determinato pacchetto software distribuito secondo i termini della GPL non può essere ritenuto legalmente responsabile dei danni causati direttamente o indirettamente da tale software, e tra questi danni vi è anche la "impossibilità di utilizzo" (come potrebbe essere l'abbandono del supporto di un'architettura da parte di Chakra).

Offline andreazube

  • *
  • Post: 1595
  • Reputazione: 64
  • I AM THE INTERSECT
    • Mostra profilo
    • Lupo mannaro
Re:Chakra 32 bit abbandonata!
« Risposta #44 il: 22 Agosto 2012 ore 20:22 »
Mmm non sò mi ha preso quella parola!!!!

Comunque fino ad ora non sapevo che il mio processore potesse supportare tale architettura....

non si finisce mai di......  :beer:
Io sono un esperto nel distruggere  :)
Fino a qualche giorno fa installavo distro a non finire,provavo modifiche completamente inutili ecc.
Alla fine bridge linux ha detto basta e mi ha piallato la home
Da allora sono un poco più calmo

 

Template by Homey | Sito ufficiale | Disclaimer