Autore Topic: Installare chakra (o altre distro) da HD o da USB  (Letto 3780 volte)

Offline andreazube

  • *
  • Post: 1595
  • Reputazione: 64
  • I AM THE INTERSECT
    • Mostra profilo
    • Lupo mannaro
Installare chakra (o altre distro) da HD o da USB
« il: 03 Giugno 2012 ore 18:53 »
Avevo fatto una guida relativamente lunga per installare chakra e altre distro su hd senza passare dal bios
Usavo il metodo "manuale" che è lungo e non sempre funziona
Ho quindi deciso di aggiornare la guida usando due (più una alternativa) semplici programmi che fanno tutto il lavoro spoco al posto vostro:spero che sia utile a chi,come me,ha un pc funzionante ma non può accedere al bios e quindi teoricamente non potrebbe installare altre distro
ATTENZIONE: Per installare chakra,mageia,opensuse e alcune altre usare imagewriter come indicato in fondo alla guida (alternativa ad unetbootin)
Requisiti
-Grub 2 installato e funzionante
-Un sistema *nix  preesistente (non importa quale,deve solo scaricare da internet e modificare,con i permessi di root,un file ed essere compatibile con unetbootin.chakra,le distro basate su debian,red hat e archlinux sono compatibili)
-Penna usb a seconda della grandezza della iso da 1gb di capienza in su.Chakra edizione completa ci sta in una chiavetta da 2gb senza problemi (la penna usb serve solo per il metodo due:il metodo due funziona quasi sempre,il metodo uno raramente)
-La iso da installare

Metodo uno
ATTENZIONE:Su chakra non funziona
Scaricare e installare unetbootin
per chakra
Codice: [Seleziona]
sudo pacman -Sy unetbootinAvviare unetbootin (si avrà bisogno dei permessi di root).
Dalla finestra che esce,mettere la spunta su "immagine disco" al posto di distribuzione (distribuzione è la scelta predefinita)
Nella stessa riga,facciamo click sull'icona all'estrema destra per cercare la iso nelle varie cartelle.selezionate la iso e premete su ok.
Nella riga sotto,sostituite unita usb con disco rigido e premete su ok.
Al termine,riavviate.
All'apparire di grub,dovrebbero esserci ora delle voci di unetbootin.selezionate la prima voce (unetbootin appunto).
Se non compaiono le voci di unetbootin,avviare la distribuzione,aggiornare (non reinstallare) grub e riavviare
Selezionando la voce unetbootin dovrebbe partire il menu della distro contenuta nella iso
Pregi di questo metodo
-Nessun costo per cd/usb
-Tempi minori (unetbootin impiega meno tempo del masterizzatore)
-Le distro live dovrebbero essere notevolmente più veloci rispetto alle stesse iso usate su un cd live (un hd è più veloce di un cd/dvd)
Problemi di questo metodo
-Alcune distro non si avviano
-Molte distro non possono essere installate.Tra quelle da me testate,ricordiamo
x-light mind storm (xubuntu 12.04) | linux mint 13 mate | fedora 17 |debian 7 testing (le prime 3 funzionano in live ma hanno problemi nel partizionamento a causa del punto che segue:debian parte alla ricerca del cd/dvd o dell'immagine iso ma non le trova e quindi non inizia nemmeno l'installazione
-Il punto di mount della distro live o classica selezionata  è uguale alla root del sistema che ha usato unetbootin:di conseguenza la distro live non potrà in alcun modo modificare la partizione di root della distro che ha usato unetbootin
-Le voci in grub sono alquanto fastidiose
-Si può usare unetbootin solo su una iso per volta:dopo averla provata,bisogna di nuovo accedere al sistema che ha installato la prima volta unetbootin e avviare unetbootin:verrà disinstallato.solo dopo averlo disinstallato si potrà rifare il procedimento con  un'altra iso
N.B. l'unica distro da me provata che sia riuscita a installarsi correttamente,partizionamento incluso,è stata arch linux
Metodo due
Questo metodo serve per far partire direttamente da grub delle chiavette usb avviabili.
Per prima cosa,scarichiamo plob boot manager http://www.plop.at/en/bootmanager/download.html
Estraiamo il file scaricato.
Ora copiamo il file plpbt.bin nella cartella /boot (serviranno i permessi di root)
Apriamo un terminale.
Diventiamo root col comando su (in alternativa aggiungere sudo al comando che segue) e poi dare
Codice: [Seleziona]
nano /etc/grub.d/40_custom Dovrebbe uscire fuori questo file:
Codice: [Seleziona]
#!/bin/sh
exec tail -n +3 $0
# This file provides an easy way to add custom menu entries.  Simply type the
# menu entries you want to add after this comment.  Be careful not to change
# the 'exec tail' line above.
Aggiunge delle righe,in modo che il risultato finale sia cosi (spiegazione sotto)
Codice: [Seleziona]
#!/bin/sh
exec tail -n +3 $0
# This file provides an easy way to add custom menu entries.  Simply type the
# menu entries you want to add after this comment.  Be careful not to change
# the 'exec tail' line above.

menuentry "Plop Boot Manager" {
    set root=(hd0,2)
    linux16 /boot/plpbt.bin
}

Menuentry decide come si chiamerà la riga di grub che farà partire plob boot manager (il nome visualizzato)
Quello tra le virgolette è appunto il nome,che potete scegliere voi.
hd0,2 è la partizione root della distribuzione che avete usato,la distribuzione che ha il file  plpbt.bin nella cartella boot.
hd0,1 è la prima partizione del primo hd:la 0,2 è la seconda e cosi via.
/dev/sda1 è hd0,1 /dev/sda2 è hd0,2 e cosi via
Dovete mettere il numero della vostra partizione
Il resto è da copiare,in modo che il mio file sia identico al vostro tranne che per il nome (opzionale) e il numero della partizione.
Salvate (da nano ctrl+x e poi rispondete con s)
Aggiornate grub
Codice: [Seleziona]
sudo grub-mkconfig -o /boot/grub/grub.cfgSe riavviamo,potremo ora scegliere di avviare blob boot manager,che è a sua volta un boot manager.da questo nuovo e particolare boot manager possiamo avviare una chiavetta live,senza avere bisogno del bios!
Come creare la chiavetta?
Come per il metodo 1,usiamo unetbootin
Eliminate (magari facendo prima un bakup)tutti i dati sulla chiavetta.
Seguite il metodo uno finchè non dice di cambiare unità usb in disco rigido:non fatelo.
Inserite una chiavetta (per evitare confusione una soltanto)
Se unetbootin non la rivela quando il sistema l'ha già rilevata,cambiare la voce unità usb in disco rigido e poi ancora in unità usb.
Se avete messo solo una unità usb attaccata al vostro pc,sarà l'unica scelta disponibile e quindi prefedinita (non c'è bisogno di cambiare)
Premete su ok e attendete finche unetbootin non ha finito.Una volta conclusa l'operazione,riavviate il pc,da grub selezionate plob boot manager e da plob boot manager selezionate il boot da usb.
Se tutto va bene dovrebbe partire.
Pregi di questo metodo
-Molte distribuzioni sono compatibili
Prova live e installazione sono state effettuate con succeso usando
-x-light-mind storm (xubuntu 12.04) | linux mint 13 mate |ubuntu 12.04 (una edizione speciale) |fedora 17 |archlinux | brige linux |e debian 7 beta1
-Le live usb,similmente alle live da hd,sono molto più veloci delle live cd/dvd
-Anche in questo caso,unetbootin è più rapido del masterizzatore
-Come la live cd/dvd,anche le live usb possono modificare il sistema e le partizioni senza problemi (plob dipende dalla partizione di root,ma una volta che ha fatto il suo compito non serve più alla live usb)
Difetti di questo metodo
Alcune distribuzioni non sono compatibili (poche)
Tra queste ho provato senza successo:chakra,opensuse 12.1 ,mageia 2 ( non si avviano nemmeno ad eccezione di mageia 2 che però durante il caricamente da errore di file not found)
-È neccesario usare/comprare una chiavetta usb

Alternativa a unetbootin
Suse studio Image writer è una valida alternativa a unetbootin.
È disponibile nei repo ufficiali di chakra e arch ed esistono pacchetti per rpm e deb.Ovviamente,è preinstallato su opensuse.
Per installarlo su chakra,nel caso non sia già installato
Codice: [Seleziona]
sudo pacman -Sy imagewriterPregi di imagewriter
-Riesce a far funzionare alcune iso che non funzionano con unetbootin (ho provato image writer solo due volte,in entrambe unetbootin non funzionava e in entrambre imagewriter ha avuto successo)
Funziona con Chakra (archimedes 2012.07) e opensuse 12.1 (non ho provato con mageia),entrambe iso che non funzionavano con unetbootin
-Interfaccia decisamente semplice ed essenziale
Difetti di imagewriter
-Dopo che ha finito di scrivere,la partizione della chiavetta viene rilevata da molti editor di partizioni,incluso gparted,come unknow e quindi la chiavetta deve essere formattata e non si può semplicemente cancellare i file come con unetbootin


p.s. la vecchia guida è in allegato,chi la vuole può scaricarla (è molto confusionaria)


Guida aggiornata a Febbraio 2013
« Ultima modifica: 23 Febbraio 2013 ore 15:36 da andreazube »

Offline andreazube

  • *
  • Post: 1595
  • Reputazione: 64
  • I AM THE INTERSECT
    • Mostra profilo
    • Lupo mannaro
Re:[Guida] Installare chakra o un'altra distro GNU/Linux da HD
« Risposta #1 il: 03 Giugno 2012 ore 19:08 »
intanto mi prendo anche questo post  ;D
comunque capisco che la guida non è chiara,se ho tempo tra un po provo a installare in questo modo chakra,in modo da renderla più chiara,per farla finora mi sono basato su quello che ho fatto per parted magic

Offline andreazube

  • *
  • Post: 1595
  • Reputazione: 64
  • I AM THE INTERSECT
    • Mostra profilo
    • Lupo mannaro
Re:[Guida] Installare chakra o un'altra distro GNU/Linux da HD
« Risposta #2 il: 12 Agosto 2012 ore 09:29 »
Guida aggiornata e decisamente semplificata grazie all'utilizzo di alcuni programmi.
Sebbene sembri lunga,in verità il procedimento è estremamente breve.

Offline senso42

  • *
  • Post: 580
  • Reputazione: -4
    • Mostra profilo
Re:[Guida] Installare chakra (o altre distro) da HD o da USB
« Risposta #3 il: 14 Novembre 2012 ore 13:01 »
Sto installando chakra, ho fatto la chiavetta usb avviabile tramite imagewriter. Molto semplice.
Parte l'avvio, seleziono la lingua, avvia...
Poi rimane con schermata azzurra e icona lampeggiante, non va a leggere l'usb che ha il led sempre spento.
Sono due le ipotesi, o l'usb bootable è fatto male con imagewriter, oppure è il mio notebook da buttare.

La domanda è questa: sapete per certo che imagewriter funziona al 100% altrimenti datemi una valida alternativa per creare l'usb bootable. Grazie

Offline andreazube

  • *
  • Post: 1595
  • Reputazione: 64
  • I AM THE INTERSECT
    • Mostra profilo
    • Lupo mannaro
Re:[Guida] Installare chakra (o altre distro) da HD o da USB
« Risposta #4 il: 14 Novembre 2012 ore 14:10 »
Sto installando chakra, ho fatto la chiavetta usb avviabile tramite imagewriter. Molto semplice.
Parte l'avvio, seleziono la lingua, avvia...
Poi rimane con schermata azzurra e icona lampeggiante, non va a leggere l'usb che ha il led sempre spento.
Sono due le ipotesi, o l'usb bootable è fatto male con imagewriter, oppure è il mio notebook da buttare.

La domanda è questa: sapete per certo che imagewriter funziona al 100% altrimenti datemi una valida alternativa per creare l'usb bootable. Grazie
Casomai sarà la chiavetta da buttare
Comunque,scopri dov'è la chiavetta (es. /dev/sdb)
Quindi apri un terminale nella cartella dove c'è la iso e dai
Codice: [Seleziona]
sudo dd if=immagine.iso of=/dev/sdb

Offline senso42

  • *
  • Post: 580
  • Reputazione: -4
    • Mostra profilo
Re:[Guida] Installare chakra (o altre distro) da HD o da USB
« Risposta #5 il: 14 Novembre 2012 ore 14:50 »
Casomai sarà la chiavetta da buttare
Comunque,scopri dov'è la chiavetta (es. /dev/sdb)
Quindi apri un terminale nella cartella dove c'è la iso e dai
Codice: [Seleziona]
sudo dd if=immagine.iso of=/dev/sdb
Ti ringrazio, ho scoperto che dava lo stesso problema con un dvd. Questa live mi parte solo mettendo l'avvio con i driver proprietari, non so perchè.

 

Template by Homey | Sito ufficiale | Disclaimer