Autore Topic: La guerra dei DE  (Letto 8743 volte)

Offline vellerofonte

  • *
  • Post: 1374
  • Reputazione: 58
  • #Chakra: Kde for life
    • Mostra profilo
La guerra dei DE
« il: 31 Maggio 2012 ore 12:37 »
L'ultimo biennio è stato caratterizzato da una lotta senza esclusione di widgets tra svariati ambienti desktop (o presunti tali), uno scontro all'ultima estensione che ha investito giocoforza ogni utente gnu/linux.

Molti sono tornati al grande incompreso, il draghetto accusato di eccessiva pesantezza ma che si dimostra più performante mese dopo mese, più nello specifico credo che ad oggi Chakra resti la miglior espressione di KDE.

Nonostante questo l'utente gnu/linux resta sperimentatore, instancabile esploratore, istinto che lo spinge a ricercare la novità in una partizione, una macchina virtuale, un muletto appositamente conservato per l'occasione.

Personalmente testo spesso nuove distribuzioni in live, inoltre utilizzo saltuariamente PC con Debian XFCE o LXDE, tra tutti gli ambienti desktop testati però, sono proprio quelli di nuova concezione ad avermi profondamente deluso.

KDE è al momento (a mio avviso), il miglior compromesso tra usabilità, estetica e personalizzazione.

XFCE ed LXDE sono straordinariamente leggeri e al contempo consentono una personalizzazione puntuale quasi quanto KDE.

Gnome 3 e Unity ad oggi li considero un mezzo fallimento, ho testato ultimamente Gnome 3 sulla regina dello gnomo, Fedora 17.......una delusione.

Dal lanciatore software, alla gestione delle impostazioni di sistema, non riesco ad apprezzarne nulla se non l'indubbia eleganza del sistema di notifiche, per il resto sembra un ambiente incompleto che potrebbe trovare ragion d'essere a seguito dell'installazione di pacchi di estensioni che avranno il pregio di regalare al nostro ambiente le features che ad esempio KDE integra a default.

Unity resta un mistero, un layer appoggiato su gnome che sembra strizzare l'occhio ai meno esperti, ma mi fa sentire in una gabbia dorata dal sapore di mela.

E voi, cosa pensate delle nuove evoluzioni dei DE? Riuscite ad apprezzare gli ambienti più evoluti (escluso KDE naturalmente)?

Offline andreazube

  • *
  • Post: 1595
  • Reputazione: 64
  • I AM THE INTERSECT
    • Mostra profilo
    • Lupo mannaro
Re:La guerra dei DE
« Risposta #1 il: 31 Maggio 2012 ore 12:46 »
Io rivoglio gnome 2 con compiz!
esteticamente meglio di macos,ma allo stesso tempo confortevole nell'utilizzo
Dico questo,e non ho nemmeno mai provato gnome 2 al top,solo in ubuntu 11.04 (la mia prima distro) con compiz era una cosa favolosa...
kde è ottimo,però ha l'enorme difetto delle applicazioni:se usi kde,scordati l'80% delle applicazioni per GNU/linux
tra kde e gnome 2,non saprei chi è meglio,kde sarebbe perfetto se funzionassero tutte le app (ad esempio,una bella dock ci vorrebbe,vogliamo paragonare daisy a cairo-dock??? ) gnome 2 con una bella dock e compiz è favoloso,ma allo stesso tempo più di tanto non lo personalizzi
gnome 3...
l'unica cosa che  mi piace è la shell (quando vai nell'angolo in alto a sinistra ti compaiono tutte le finestre)ma per il resto è un contro-senso....non era meglio migliorare gnome 2,magari fare gnome-pc e gnome-tablet (che sarebbe simile a gnome 3)?
Xfce non l'ho mai provato davvero,solo su ubuntu 11.10 ieri (mi sono ricordato che l'avevo installato e ho voluto provarlo)
Non sembra brutto,ed è molto reattivo.
Lxde anche lui non è proprio orribile,ma c'è molto meglio,persino windows sarebbe meglio
E questi sono i DE principali
tutto IMHO ovviamente

Offline Cylon

  • *
  • Post: 1960
  • Reputazione: 78
  • CYbernetic Life fOrm Node
    • Mostra profilo
Re:La guerra dei DE
« Risposta #2 il: 31 Maggio 2012 ore 12:51 »
mie personali opinioni:

- XFCE : mi piace ma troppo legato a gnome.

- Gnome 3 : allora da dove inizio... installi un estensione e puff il de non ti parte più, mi sembra un sistema pensato per farti aprire/usare una sola applicazione alla volta, le configurazioni "avanzate" si fanno con quell'acrocchio, di cui non ricordo il nome, che mi ricorda il registro di uindovs, esteticamente mi sembra un incrocio tra un sistema per tablet, webOS e un sistema per pc con scopiazzature di OS X fatte male.

- LXDE : leggero, veloce ma troppo spartano.

- e17 : eterna promessa, bello, veloce, richiede poche risorse, ma dire che ha uno sviluppo lento è un eufemismo.. il fm mi risulta un pò scomodo.

- razor : iniziato come fork di antico, de interessntissimo prima del suo abbandono da parte dello sviluppatore passato a OS X, scimmiota troppo KDE, ad iniziare con quelle "cose" stile plasmoidi.

- trinity & mate : anticaglie :)
We are the Cylons. Lower your firewalll and surrender.Your PC will adapt to service our GNU/Linux systems. Resistance is futile. Extermination of human race has began!
                                                                     Non rispondo a PM

Offline cippaciong

  • *
  • Post: 708
  • Reputazione: 47
  • Fletto i muscoli e sono nel vuoto
    • Mostra profilo
Re:La guerra dei DE
« Risposta #3 il: 31 Maggio 2012 ore 13:02 »
[...]
kde è ottimo,però ha l'enorme difetto delle applicazioni:se usi kde,scordati l'80% delle applicazioni per GNU/linux
[...]
Scusa ma questa cosa da dove l'hai tirata fuori? :o
Le applicazioni disponibili non hanno nulla a che vedere con il DE in uso...

Offline andreazube

  • *
  • Post: 1595
  • Reputazione: 64
  • I AM THE INTERSECT
    • Mostra profilo
    • Lupo mannaro
Re:La guerra dei DE
« Risposta #4 il: 31 Maggio 2012 ore 13:12 »
Scusa ma questa cosa da dove l'hai tirata fuori? :o
Le applicazioni disponibili non hanno nulla a che vedere con il DE in uso...
intendevo le applicazioni in gtk e in qt
ovviamente le gtk funzionano meglio in gnome,e viceversa
ma le gtk sono molto più numerose delle qt

Enzio

Re:La guerra dei DE
« Risposta #5 il: 31 Maggio 2012 ore 13:18 »
Per  fare  la  Guerra  ci  vogliono  i  Soldatini .

Basta  non  diventare  Soldatini  ,  e  niente  Guerra .

Ogni uno  usi  la  Distrò  e  il  DE  che   gli  pare ,  senza  pensare  di  essere  il  più  Furbo ,  e  la  Guerra  non   ci  sarà .

Già  il  Vellerofonte dice  ...
Citazione
Molti sono tornati al grande incompreso, il draghetto accusato di eccessiva pesantezza ma che si dimostra più performante mese dopo mese, più nello specifico credo che ad oggi Chakra resti la miglior espressione di KDE.

Perciò  già  si  crede  più  furbo  di  uno  che  usa  es.  Kubuntu  (  uno  a  caso )  o  altro  hahahaha

 :P :P :P




Offline cippaciong

  • *
  • Post: 708
  • Reputazione: 47
  • Fletto i muscoli e sono nel vuoto
    • Mostra profilo
Re:La guerra dei DE
« Risposta #6 il: 31 Maggio 2012 ore 13:18 »
intendevo le applicazioni in gtk e in qt
ovviamente le gtk funzionano meglio in gnome,e viceversa
ma le gtk sono molto più numerose delle qt

Non è proprio vero.
Concordo sul fatto che la maggior parte della applicazioni per così dire "standalone", intendendo non correlate a nessun DE, sono sviluppate in Gtk ma il funzionamento resta lo stesso su qualsiasi DE girino.
Lo dico perchè spesso si sente questa cosa della differenza qt/gtk o gnome/kde, ma si fa spesso confusione.
Programmi come skype o vlc (qt) girano su KDE come su GNOME, e lo stesso si può dire del contrario (in primis firefox e thunderbird).
Al massimo si vedrà una differenza nei temi e nell'aspetto ma questo non è influenza il funzionamento del programma e comunque il più delle volte con un po' di tweaking si sistema.

Offline andreazube

  • *
  • Post: 1595
  • Reputazione: 64
  • I AM THE INTERSECT
    • Mostra profilo
    • Lupo mannaro
Re:La guerra dei DE
« Risposta #7 il: 31 Maggio 2012 ore 13:24 »
Non è proprio vero.
Concordo sul fatto che la maggior parte della applicazioni per così dire "standalone", intendendo non correlate a nessun DE, sono sviluppate in Gtk ma il funzionamento resta lo stesso su qualsiasi DE girino.
Lo dico perchè spesso si sente questa cosa della differenza qt/gtk o gnome/kde, ma si fa spesso confusione.
Programmi come skype o vlc (qt) girano su KDE come su GNOME, e lo stesso si può dire del contrario (in primis firefox e thunderbird).
Al massimo si vedrà una differenza nei temi e nell'aspetto ma questo non è influenza il funzionamento del programma e comunque il più delle volte con un po' di tweaking si sistema.
Probabilmente sono io che faccio confusione
Ma se non cambia quasi niente come prestazioni delle applicazioni,perchè ,ad esempio,chakra ha una filosofia "solo qt"? solo per l'effetto estetico? non credo
ad esempio,qupzilla è notevolmente più veloce di chromium o firefox nell'avvio su chakra,ma se metto firefox su gnome,diventa veloce come qupzilla (e forse anche di più)

Offline cippaciong

  • *
  • Post: 708
  • Reputazione: 47
  • Fletto i muscoli e sono nel vuoto
    • Mostra profilo
Re:La guerra dei DE
« Risposta #8 il: 31 Maggio 2012 ore 13:32 »
Probabilmente sono io che faccio confusione
Ma se non cambia quasi niente come prestazioni delle applicazioni,perchè ,ad esempio,chakra ha una filosofia "solo qt"? solo per l'effetto estetico? non credo
ad esempio,qupzilla è notevolmente più veloce di chromium o firefox su chakra,ma se metto firefox su gnome,diventa veloce come qupzilla
Sì, in effetti un po' di confusione c'è ;D
Chakra non adotta la filosofia del "solo qt" per una questione di performance ma più per questioni prettamente filosofiche/pratiche. Per dirla meglio, chakra è nata con lo scopo di fornire all'utente la migliore esperienza KDE possibile dato che spesso, altre distro trascuravano un po' KDE preferendo invece gnome (in primis Kubuntu). Questo quindi ha fatto sì che iniziasse in qualche modo a portare avanti questa "lotta ideologica" del "facciamo vedere che KDE è figo e non servono le applicazioni gtk".
Oltretutto l'abbandono di gtk ha fatto sì che gli sviluppatori di chakra (che non sono molti, anche se molto attivi) potessero appunto concentrarsi solo su quello che interessava loro quindi KDE e qt, senza doversi perdere nel mucchio delle gtk.
Questo è a grandi linee il succo, naturalmente molto sintetizzato quindi spero non faccia sorgere fraintendimenti.
Se ci pensi ci sono distro che offrono un ottima esperienza KDE/qt (come debian e arch) senza di fatto rinunicare a gtk.

Per quanto riguarda la velocità di firefox devi considerare che si tratta di un bundle quindi aspettarsi un decremento delle prestazioni, anche se minimo è lecito.

Offline vellerofonte

  • *
  • Post: 1374
  • Reputazione: 58
  • #Chakra: Kde for life
    • Mostra profilo
Re:La guerra dei DE
« Risposta #9 il: 31 Maggio 2012 ore 13:44 »
@Enzio (savio?)

Hai preso una cantonata colossale e vado a spiegare perchè:

Per  fare  la  Guerra  ci  vogliono  i  Soldatini .

Basta  non  diventare  Soldatini  ,  e  niente  Guerra .

Hai la "presunzione" di poter essere soldato, mi spiace non siamo soldati ma solo territori da conquistare, ovvero NON i fautori della guerra (tra l'altro termine ironico se fosse necessario specificarlo) ma il fine ultimo della stessa, ovvero il raggiungimento di gran parte dell'utenza.

In quanto utilizzatore di un DE (a meno di usare esclusivamente un sistema gnu/linux senza alcuna shell) fai parte del gioco punto.

Ogni uno  usi  la  Distrò  e  il  DE  che   gli  pare ,  senza  pensare  di  essere  il  più  Furbo ,  e  la  Guerra  non   ci  sarà .

Naturalmente ognuno userà la distrò (eppure mi suona come francesismo  ;D ) che vuole, piccolo punto qui NON si discuteva di distribuzioni ma piuttosto di ambienti desktop......sarebbe alquanto imbarazzante dover sottolineare più approfonditamente la differenza  :-X

Rispondo ironicamente solo per spezzare anche la minima idea che si voglia fomentare una discussione su "meglio questa o quella distribuzione", tanto si sa che è meglio Chakra.....scherzo naturalmente  :D

Già  il  Vellerofonte dice  ...
Perciò  già  si  crede  più  furbo  di  uno  che  usa  es.  Kubuntu  (  uno  a  caso )  o  altro  hahahaha

 :P :P :P

Ultima cantonata, tra l'altro condita da un giudizio personale che potrebbe nascere solo da una conoscenza approfondita, magari ci si conosce di striscio virtualmente, ma diventa complesso capirlo se si cambia nick ogni 3 mesi.

La cantonata nasce dal fatto che non mi credo affatto il più furbo, sono consapevole della necessità di imparare sempre e sempre di più, discussioni da bar come questa possono servire anche a questo, a riscoprire magari sfumature che erano sfuggite e dunque crescere, taluni tristemente non sono abituati a farlo, un male solo per loro.

Potresti magari dirci come ti trovi con Gnome 3.....Opensuse?  :)

Finisco la sbrodolata, per andare a specificare come in ogni caso con una guerra tra distribuzioni o tra ambienti desktop tutti ci rimettiamo, le energie si disperdono e spesso alcune distribuzioni lavorano strenuamente per il bene della propria distribuzione anzichè per il bene dell'intera comunità.

Alcuni progetti potrebbero fondersi e protendersi al fine ultimo del free software che non dovrebbe essere il raggiungimento del maggior numero di utenti possibile (come accade spesso ultimamente) ma piuttosto la distribuzione di software libero di sempre maggiore qualità.
« Ultima modifica: 31 Maggio 2012 ore 14:06 da vellerofonte »

Offline whoami

  • *
  • Post: 1562
  • Reputazione: 64
  • Quando c'era init i log arrivavano in orario!
    • Mostra profilo
Re:La guerra dei DE
« Risposta #10 il: 31 Maggio 2012 ore 17:03 »
A parte che quoto in pieno vellerofonte e un po' meno il sarcastico Enzio...

Penso che il nodo stia proprio nel discorso qualità. Chi usa firefox si accorge di avere sotto mano (o sotto mouse) un prodotto di altissima qualità, free, open ecc... Allora ci dovremmo dire che siamo a posto così? E che uno sviluppatore di arora, epiphany, qupzilla ecc... dovrebbe smettere di fare quello che fa e dare pieno appoggio a mozilla? E se a me piacesse più rekonq è mozilla che dovrebbe abbandonare firefox? Si arriverebbe ad un assurdo...

Se paragoniamo il tutto ai linguaggi è normale che il genio dell'Uomo abbia sviluppato l'inglese e l'italiano (ad esempio) per comunicare, e a prescindere dal perchè di questa diversità ognuna ha dato vita a cose incredibili, anche se Leopardi scriveva in italiano e Coleridge in inglese, e non mi sembra che tutto questo abbia sminuito la poesia intesa come arte...

Allo stesso modo le qt hanno permesso che venisse sviluppato kde e le gtk gnome/xcfe/... e secondo me va bene così: standardizzare vuol dire creare in senso assoluto un "giusto" e uno "sbagliato" (che andrebbe bene se costringesse MSWord a creare documenti .odt, per esempio  ;)), per cui ogni sviluppatore debba sempre partire dal lavoro già fatto, in quanto "giusto" per proseguire con quella linea di pensiero, quel modo di operare, quel linguaggio. Se arrivasse il super capoccione del 2020 che crea nuove librerie e un nuovo de lo aspettiamo a braccia aperte invece di dirgli che sta dividendo invece di unire.

Tutto ciò fermo restando che nel free software deve esserci un totale spirito di solidarietà per cui ok, non parliamo lo stesso linguaggio ma, che ne so, networkmanager lo sviluppiamo insieme, ognuno traendo quello che gli serve dallo sforzo comune.

Finisco dicendo che non penso che Linux non cresca di consensi a causa della "guerra civile" al suo interno, ma perchè free software vuol dire essere il protagonista dell'informatica, non un fruitore, e di questo ruolo alla maggior parte della gente non frega nulla.
« Ultima modifica: 31 Maggio 2012 ore 17:05 da whoami »
echo "VQF AHELME I BI CI WECPF"| tr "ETAOINSHRDLUBCFGJMQPVWZYXK" "A-Z"

Enzio

Re:La guerra dei DE
« Risposta #11 il: 31 Maggio 2012 ore 19:34 »
Lo  sai  Vellerofonte  che  sono  un  burlone  ,  mi  meraviglio  che  mi  prendi  sul  serio   ;).

Occhio  che  vengo  a  Cerano  è ................. ,  cosi  ci  facciamo  una  birra  hahahaha

Siete  sempre  malintesi  nei  miei   confronti  ,  mannagia  a  voi  .






Offline vellerofonte

  • *
  • Post: 1374
  • Reputazione: 58
  • #Chakra: Kde for life
    • Mostra profilo
Re:La guerra dei DE
« Risposta #12 il: 31 Maggio 2012 ore 19:40 »
doh....sai pure dove abito....sono spacciato  ;D

ti meriti un +1 per l'immagine....grandissssssssimo capolavoro :D

Offline cippaciong

  • *
  • Post: 708
  • Reputazione: 47
  • Fletto i muscoli e sono nel vuoto
    • Mostra profilo
Re:La guerra dei DE
« Risposta #13 il: 31 Maggio 2012 ore 22:30 »
Perdendomi nella discussione qt/gtk mi sono dimenticato di dire la mia sui vari DE.
Duuuunque:

KDE: Davvero un ottimo DE, evoluto, moderno, altamente configurabile e che integra davvero molti servizi avanzati come nepomuk che, oltre ad essere diventato quasi impercettibile in termini di prestazioni richieste, è davvero un ottimo servizio per chi ha molti file da gestire (magari un uso per ufficio) o chi semplicemente è niubbo e non sa mai dove salva le cose. ;D
L'unica pecca però è la lentezza all'avvio (almeno, con me lo era) e il fatto che sia ancora un po' instabile a tratti, soprattutto in caso di aggiornamenti ma questo dipende anche dalla distro che si usa credo.

GNOME: Sinceramente non so cosa dire... recentemente ho piallato KDE sul portatile (dove gira Arch) per fare posto a Gnome 3.4.
Avendo provato da subito la versione 3.0, poi la 3.2 e ora la 3.4 (il tutto a tre riprese su installazioni diverse) devo dire che di miglioramenti se ne sono già visti molti e come DE ha anche le potenzialità per tornare alla ribalta come un tempo, però molte scelte sono davvero discutibili. Si sono aggiunti molti livelli di difficoltà che spiazzano un nuovo utente secondo me, come le estensioni che sono una bellissima idea ma rendono un po' più difficile da gestire il sistema. Il passaggio dalla 2 alla 3 ha anche portato ad un appesantimento, in termini di prestazioni, comprensibile ma forse un po' eccessivo.

Xfce: Che dire, non l'avevo mai provato fino a poco tempo fa quando ho deciso di installarlo da zero su una debian testing fresca di netinstall (era la prima volta anche con debian) e il risultato per me è stato questo:
http://cippaciong.deviantart.com/art/Just-wanted-to-try-Debian-301053419?q=gallery%3Acippaciong&qo=0
Mi sono trovato sotto mano un sistema leggero ma completo, abbastanza facile da configurare senza dover ricorrere al terminale o ai relativi file di configurazione. Non l'ho neanche trovato così tanto legato a GNOME come si dice spesso. Sinceramente credo che molte distro, anzichè puntare a far risorgere un progetto vecchio come GNOME 2 con Mate, avrebbero potuto puntare su Xfce, contribuire allo sviluppo, migliorare il prodotto e avere un ottima alternativa al fantomatico GNOME 3.

LXDE: Ottimo come DE leggero se lo si prova su una distro che te lo offre ben configurato, altrimenti un utente normale potrebbe avere problemi a metter mano alla sua configurazione che non è molto amichevole. Nel complesso però un buon prodotto.

Offline d4n1x

  • *
  • Post: 257
  • Reputazione: 18
    • Mostra profilo
Re:La guerra dei DE
« Risposta #14 il: 31 Maggio 2012 ore 22:33 »
A che bella discussione proprio quello che ci voleva per me :D

Voglio prima di tutto precisare una cosina per @andreazube.
Le applicazioni qt su gnome girano veloci come quelle gtk e idem quelle gtk su kde. Queste storie vanno in giro da che io uso linux e sono messe in giro da persone che non capiscono una mazza di informatica.
Le gtk e le qt sono solo e solamente delle librerie e quando esegui un programma in qt o in gtk hai bisogno di quelle librerie. All'effettivo l'unica cosa che cambia tra usare solo gtk/qt o un sistema misto è che hai più spazio occupato sull'hardisk e qualche cosina in ram, e non penso che oggi sia un problema con hardisk da 500GB 750GB 1TB o con 4/6/8GB di Ram. L'unica cosa che cambia è l'integrazione grafica, in passato si vedeva tale e quale che un applicazione era scritta in qt o in gtk poi il team di KDE ha fatto un lavorone è ha creato un sistema per integrare in gnome le qt e su kde le gtk, tant'è che ad oggi usando un programma gtk su kde non si nota quasi la differenza.
Altra nota hai provato gnome2 solo su ubuntu ecco il tuo ricordo di bellezza è legato ad ubuntu perchè gnome2 senza le "patch" di canonical era a dir poco orrendo, paragonabile forse a windows98 (vedi foto http://upload.wikimedia.org/wikipedia/commons/2/22/Gnome2.30.0.png).

Veniamo al dunque. Qualcuno di voi si ricorderà il Lazy Trip (http://lazyktrip.blogspot.it/)? e bene per colpa del dannato Lazy io il viaggio l'ho fatto veramente, ora non starò qui ad ammorbarvi sule questioni delle distribuzioni ma voglio parlare dei DE.

In questo mio viaggio ho provato KDE (in varie salse), Gnome3 (con gnome-shell), Unity (se si può definire DE), Cinnamon e anche XFCE.

Inizio dal basso:
XFCE: Spinto a provarlo perchè a detta di molti ad oggi è il DE più stabile e vecchio stile, mi sono ritrovato davanti a una versione obsoleta di gnome2 che alla fine è molto molto molto limitata e come ho sempre sostenuto io è perfetta per pc obsoletti ma su un pc moderno è veramente volersi dare la zappa su i piedi.

Cinnamon: Un idea carina di come doveva essere gnome3 peccato che non sia ufficiale e peccato che abbia problemi come gnome-shell con i driver proprietari (crasha ogni 3*2) ancora un pò acerbo insomma ci devono lavorare.

Unity: un effetto grafico esotico di compiz, molto pesante, del quale devo capire ancora di che morte morirà quando compiz chiuderà battenti. Devo dire che nel mio viaggio è l'unica interfaccia che ho incontrato e che devo riscontrare che è pensata per essere usata su PC moderni (ovviamente kde è escluso da questa frase).La sua grossa pecca è il menù che non ha ne capo ne coda e il suo enorme difetto è di non essere un DE ma un effetto grafico. Devo dire che se oggi dovessi scegliere di cambiare DE userei Unity anche perchè offre un'ottima stabilità.

Gnome3: E qui si apre un capitolo ostico... Un misto tra rabbia e stupore odio e amore. Provato su Fedora 16, inizialmente non mi convinceva, dopo una settimana di utilizzo ho cominciato ad abituarmi e a piacermi, sino a quando non mi sono soffermato su i dettagli. A vederla così sembra bella ma purtroppo non balla. Qui voglio dividere la cosa in 2 cioè gnome-shell e gnome-classic:

-Gnome-classic: Una porcheria epica in quanto modalità filesafe di gnome-shell non è per niente agrazziate o curata si vede lontano da 1000km che è una modalità "provvisoria".

-Gnome-shell(o come la chiamo io Gnome-Ashell): Gnome-shell che dire, un interfaccia strana, il primo bug che ho riscontrato è stato proprio appunto la questione del filesafe, accendo il mio pc con fedora 16 e tadan mi ritrovo davanti quella zozzeria invece della shell, ora io so il fatto mio ma immaginatevi un utente di una certa eta poco esperto di pc che si trova davanti prima quella porcheria e poi magari dopo qualche settimana che usa la modalità di salvataggio capisce che deve installare i driver e si ritrova davanti la shell, più o meno farà questa faccia O.o e dirà mo che ca**o è sta roba?
Ok iniziamo, non si può spegnere il pc ne riavviarlo, in nessuno dei menù è reperibile questa voce, forse questa interfaccia prevede il tasto di spegnimento come è su tablet o cellulari peccato che io la stia usando su un desktop.
La barra superiore è vuota c'è solo un orologio per giunta orrendo piazzato li in mezzo e sul lato la voce "attività" che non è che lasci capire proprio che li ci sono le applicazioni come se non bastasse se ho 10 applicazioni aperte io non lo so perchè da nessuna parte riesco a vedere così a prima vista che applicazioni ho aperto. Per giunta da tutte le applicazioni è stato rimosso il tasto ingrandisci e riduci ad icona e per massimizzare una finestra bisogna fare doppio click sulla barra dell'applicazione (cosa che non tutti sanno), come se non bastasse non posso nemmeno ridurla ad icona quindi se voglio cambiare finestra o devo usare alt+tab oppure devo spostare il mouse continuamente sulla voce attività. Mi sembra ancora di stare ad usare il mio cellulare XD. La dock invece la trovo carina peccato che non sia sempre visibile sarebbe stata veramente comoda. La barra inferiore a scomparsa poi è tremenda li sotto ci finiscono alcune notifiche che di norma finiscono su tutti i sistemi operativi del mondo e su tutti i DE linux nella systry, come se non bastasse c'è anche la systry sulla barra superiore con il risultato che ora si hanno 2 systry non si sa a quale scopo. Una cosa che mi piace moltissimo sono le notifiche che arrivano dalle applicazioni di chat tipo empathy, peccato che vadano bene per chattare per pochi istanti già se parli 5 minuti ti fa impazzire e quindi è meglio aprire una finestra di chat. Il menù delle applicazioni è sicuramente fatto 1000 volte meglio di quello di Unity ma comunque mi sembra concepito per essere usato su un bel tablet. Altra cosa interessante gnome extension e il suo sistema di installazione molto carino, peccato che alcune di queste estensioni mandino in crash gnome-shell, altra cosa la gran parte delle estensioni (e bene si le ho installate quasi tutte per provarle) sono bruttarelle e spesso per cercare di mettere una pezza alle mancanze di gnome-shell (tipo la dock esterna o altre cosine come la possibilità di vedere nella barra superiore tutte le applicazioni aperte) alla fine cozzano con il resto dell'interfaccia, aggiungo anche che alcune sono anche scomode ad esempio la dock non è che rende sempre visibile la dock che c'è su attività ma ne crea un'altra quindi se io la tengo in basso aprendo attività mi ritroverò la dock non clickabile in basso e l'altra sulla sinistra insomma una vera pecionata orrenda.
Poi il colore nero mi sa di windows vista, questi di gnome sono rimasti con le concezioni del 2006 e non si sono accorti che negli ultimi 6 anni il nero non va più di moda per i DE XD.
Insomma se dovessi scegliere un interfaccia per un mio futuro tablet penso che ci mettere gnome-shell ma sul mio pc portatile e desktop no. Dopo un mese di utilizzo quotidiano sono arrivato alla conclusione che lo studio di usabilità di questo DE sia stato fatto per essere usato su un tablet e quindi Canoncial ha fatto più che bene a creare unity ovvero un interfaccia moderna un pò scopiazzata da apple che però sia usabile con il mouse e non con le dita.

KDE: è l'interfaccia migliore, sobria non troppo rumorosa, moderna, con uno studio di usabilità perfetto e impeccabile (magari qualcosina si può sistemare ma sono finezze) perfetta per il desktop ed il notebook e ormai perfettamente stabile. Le rogne vere di KDE sono principalmente 2, pulseaudio fa a cazzotti con kde e sta cosa un pochino rompe (anche se però devo dire che su kubuntu 11.10 non mi sta dando problemi mentre su chakra non me ne può dare visto che non c'è proprio :D) ma la vera ed unica rogna di KDE è di non avere una grande distribuzione che la rappresenti come fa fedora con gnome o come faceva prima ubuntu. Chakra è certamente la migliore esperienza per KDE ma purtroppo in alcuni contesti diventa un po problematica per via del fatto che non ci sono applicazioni gtk e se purtroppo devo fare certi lavori ne ho bisogno e devo poter installare roba in qualsiasi istante senza stare li a crearmi ccr o a richiedere bundle. Senza poi parlare del fatto che un gestore pacchetti fico come quello di gnome-shell o quello di ubuntu in qt non esiste proprio. Le uniche due distribuzioni che offrono una buon compromesso KDE+Tutti i pacchetti sino ad ora che ho trovato sono Kubuntu ed openSuse. openSuse è veramente molto ben curata su KDE ha una marea di cosine personalizzate peccato che la mia scheda ATI faccia a botte con questa distribuzione sia con che senza driver proprietari, e alla fine mi ritrovo sempre costretto ad usare questa danna kubuntu che tanto faccio per togliermela dalle scatole che poi sempre li riciccia.

Insomma penso di aver annoiato tutti XD mi raccomando fate i bravi e non fate scoppiare flame :D ma sopratutto spero che qualcuno si legga il mio papiro e mi risponda XD
« Ultima modifica: 31 Maggio 2012 ore 22:50 da d4n1x »

 

Template by Homey | Sito ufficiale | Disclaimer