Autore Topic: Installare Chakra su notebook HP G6 - dual boot Windows 8 preinstallato  (Letto 2008 volte)

Offline IVIonty

  • *
  • Post: 70
  • Reputazione: 15
    • Mostra profilo
Fonti e spunti:
- Esperienza di Cylon con UEFI by Asus -  http://forum.chakra-project.it/index.php/topic,4779.0.html
- Discussione su Grub UEFI - http://forum.chakra-project.it/index.php/topic,4951.msg32530.html#new
- Arch Wiki - https://wiki.archlinux.org/index.php/Beginners'_Guide_(Italiano)#Per_schede_madri_con_UEFI
- Chainloading Arch + Win8 - http://www.neuraladvance.com/2012/11/17/arch-linux-windows-8-uefi-lvm/

Scopo: come da titolo, la guida si prefigge come obbiettivo installare Chakra su notebook HP G6 con Windows 8 preinstallato e bios UEFI, avendo Chakra come sistema di default alla partenza e Windows 8 come voce di avvio aggiuntiva in Grub.

Come: partizionando opportunamente l'hard disk, installando Chakra, configurando il bootloader (per questa guida Grub 2) per sfruttare la partizione UEFI già presente di fabbrica.

Prerequisiti: 
Nella guida farò riferimento a GParted, ma si può utilizzare il proprio tool preferito, come Parted da riga di comando.
Strumenti da avere a disposizione:
- DVD o chiavetta USB con l'ultima iso di Chakra (http://chakra-project.it/index.php/download)
- DVD o chiavetta USB con l'ultima iso di Arch Linux (http://www.archlinux.it/download/)
- DVD o chiavetta USB con l'ultima iso di Gparted (http://gparted.sourceforge.net/download.php)
Dimestichezza nell'utilizzo di un tool per il partizionamento del disco con tabella delle partizioni GPT.
Familiarità con Arch ed il suo ambiente live minimale.

Vantaggi:  ottenere Chakra correttamente installato senza alterare ne Windows 8 preinstallato, ne la partizione HP contenente i tool per la manutenzione del sistema (ripristino, aggiornamento BIOS, etc). Avere Chakra in chainloading con Windows 8.

Svantaggi:  ad oggi (gennaio 2013) occorre appoggiarsi ad un tool esterno (nella guida faccio riferimento al live cd di Arch Linux) per installare Grub 2 in modalità UEFI.

Tempo necessario:  30/40 minuti, esclusa l'installazione vera e propria di Chakra.

Procedimento:
La guida è valida esclusivamente per i portatili HP serie G6 con Windows 8 preinstallato.
Altre serie di notebook potrebbero utilizzare un partizionamento e/o un BIOS UEFI diversi, quindi la procedura proprosta potrebbe non essere adeguata.

Perchè questa guida: perchè scrivere una guida apposita per installare Chakra su un determinato modello di notebook?
La risposta risiede nel fatto che se si vuole mantenere Windows 8 e i tool HP preinstallati, occorre seguire dei passi specifici.
Ciò perchè il partizionamento del PC fatto da HP non segue in tutto e per tutto lo standard GPT. Ciò crea dei problemi all'installer Tribe di Chakra, che al momento della scelta delle partizioni da utilizzare durante l'installazione richiede obbligatoriamente la partizione 1 del disco come partizione fake non formattata, grande anche solo 1 MB.
HP ha posizionato tale partizione in terza posizione nel disco. Spostarla o rimuoverla rende non avviabile Windows 8.
Da ciò la necessità di qualche smanettamento in più per avere Chakra funzionante in dual boot con Windows.
Nulla esclude che in future versioni di Tribe questi vincoli non siano più presenti e che quindi questa guida, almeno nella parte inerente il partizionamento, diventi superata.

Passo 1) Installare Chakra

Per prima cosa occorre entrare nel BIOS e disabilitare il Secure Boot ed abilitare la modalità Legacy che permetterà l'avvio delle ISO di Chakra e GParted.

All'avvio del notebook tenere premuto il tasto ESC per entrare nel menu di avvio. Selezionare F10 per entrare nelle impostazioni del BIOS:

Sezione System Configuration --> Boot Options

Legacy Support --> Enable

Secure Boot --> Disable

Exit --> Exi Saving Changes


L'HP G6 ha la seguente tabella delle partizioni GPT (chiamo il disco principale /dev/sda perchè sarà visto così sia da Chakra che Arch):

/dev/sda1   Partizione NTFS contenente i tool di sistema HP
/dev/sda2   Partizione FAT32 UEFI di avvio
/dev/sda3   Partizione fake non formattata
/dev/sda4   Partizione con Windows 8
/dev/sda5   Partizione NTFS con l'immagine di sistema di Windows 8 per il ripristino di sistema


- Avviamo il computer con l'ISO di GParted:

All'avvio premere ESC e successivamente F9.
Avvio da DVD interno oppure USB, dove abbiamo masterizzato l'ISO di GParted.

Dal programma ridimenzioniamo la partizione sda1 in modo da lasciare prima di essa uno spazio di 1 MB. In questo spazio creiamo una partizione di tipo "unformatted". Tale partizione sarà verosimilmente la sda6. Una volta fatto la selezioniamo e modifichiamo i flags: selezioniamo il flag "GRUB_BIOS" e confermiamo.
Selezioniamo poi la partizione /dev/sda4 in cui risiede Win8 e la ridimensioniamo, facendo spazio a Chakra.
Nello spazio libero così guadagnato creiamo le partizioni necessarie. La scelta minimale è di creare due partizioni, una di swap grande ad esempio 4 giga, e nel restante spazio una partizione ext4 per ospitare Chakra.

Le partizioni così create saranno la sda7 e sda8 e per convenzione identificherò sda8 come la partizione che conterrà Chakra e sda7 quella di swap. La tabella delle partizioni diventerà così:

/dev/sda6   Partizione fake non formattata
/dev/sda1   Partizione NTFS contenente i tool di sistema HP
/dev/sda2   Partizione FAT32 UEFI di avvio
/dev/sda3   Partizione fake non formattata
/dev/sda4   Partizione con Windows 8
/dev/sda7   Partizione di swap
/dev/sda8   Partizione ext4 che conterrà la root di Chakra
/dev/sda5   Partizione NTFS con l'immagine di sistema di Windows 8 per il ripristino di sistema


A questo punto possiamo avviare la ISO di Chakra e procedere all'installazione normalmente. Al momento del partizionamento, selezioniamo la partizione /dev/sda2 e scegliamo come punto di mount "/boot/efi". Poi selezioniamo la partizione /dev/sda8 e scegliamo come punto di mount root "/".
Al passaggio riguardante il boot manager scegliamo di non installarlo.
Concludiamo l'installazione come di consueto.

A questo punto avremo Chakra installato, ma non risulterà avviabile.

passo 2) rendere Chakra avviabile

Avviamo il notebook con l'ISO di Arch.
Una volta arrivati alla console diamo i seguenti comandi:

loadkeys it
modprobe efivars
swapon /dev/sda7


Ci occorre la connessione ad internet per installare il pacchetto os-prober.

Fare riferimento a https://wiki.archlinux.org/index.php/Beginners'_Guide_(Italiano)#Stabilire_una_connessione_di_rete

Ad esempio ipotizzo di collegarmi tramite il Wifi:

Codice: [Seleziona]
wifi-menu wlan0
Nella schermata seguente scegliere l'SSID e la password se presente (!).

Siamo connessi in DHCP, a questo punto diamo:

Codice: [Seleziona]
pacman -Syy
pacman -S os-prober
mount /dev/sda8 /mnt
mount /dev/sda2 /mnt/boot/efi
sudo grub-install --target=x86_64-efi --efi-directory=/mnt/boot/efi --boot-directory=/mnt/boot --bootloader-id=Chakra_grub --recheck
sudo cp /usr/share/locale/it/LC_MESSAGES/grub.mo /mnt/boot/grub/locale/it.mo

Ora Grub 2 EFI ha creato una nuova voce per Chakra all'interno di /dev/sda2, al fianco delle voci di Windows 8 e dei tool di ripristino HP.

Il BIOS HP avvierà di default sempre il file /EFI/Microsoft/Boot/bootmgfw.efi. Lasciando le cose così, l'unico modo per avviare Chakra sarà entrare ad ogni avvio nella shell UEFI e selezionare manualmente la voce Chakra_grub creata precedentemente.

Vediamo come rendere Chakra la voce predefinita di avvio.

Spostiamoci in /mnt/boot/efi/EFI

Con i prossimi comandi andiamo a fare un backup della voce UEFI di Windows 8 e spostare la cartella di Grub al posto di quella di Windows.

Codice: [Seleziona]
mv Microsoft Windows8
mv Chakra_grub Microsoft
cd Microsoft
mkdir Boot
cp /mnt/boot/efi/EFI/Microsoft/grubx64.efi /mnt/boot/efi/EFI/Microsoft/Boot/bootmgfw.efi

Ora al prossimo avvio il Grub di Chakra sarà la voce di default selezionata dal BIOS.

passo 3) abilitare il chainloading di Windows 8 in Grub 2

Riavviamo il pc e se tutto va come deve andare, si avvierà Chakra.

Il problema ora è che la voce di grub creata automaticamente dall'os-prober per Windows 8 non renderà il sistema operativo Microsoft avviabile.

Per ovviare procediamo come segue.

Da terminale diamo i seguenti comandi:

Codice: [Seleziona]
grub-probe --target=fs_uuid /boot/efi/EFI/Microsoft/Boot/bootmgfw.efi
darà come risultato una stringa che chiameremo <fs_uuid>

Codice: [Seleziona]
grub-probe --target=hints_string /boot/efi/EFI/Microsoft/Boot/bootmgfw.efi
darà come risultato una stringa che chiameremo <hints_string>

Da terminale andiamo a editare il file /boot/grub/grub.cfg ad esempio dando sudo nano /boot/grub/grub.cfg od in alternativa volendo usare kate diamo kdesu kate /boot/grub/grub.cfg.

Cerchiamo la voce inerente Windows 8 generata da os-prober e modifichiamola aggiungendo le due stringhe ottenute precedentemente come segue:

(a)
Codice: [Seleziona]
menuentry "Windows 8" {
   insmod part_gpt
   insmod fat
   insmod search_fs_uuid
   insmod chain
   search --fs-uuid --no-floppy --set=root <hints_string_value> <fs_uuid_value>
   chainloader /efi/EFI/Windows8/Boot/bootmgfw.efi
}

Al prossimo riavvio la voce di Grub di Windows 8 sarà funzionante e potremo eseguire il sistema a piastrelle da li.

NOTA: il sistema descritto pocanzi genera problemi se pensiamo di installare altri sistemi operativi, in quanto quando andremo a ricreare il file grub.cfg per aggiungere i nuovi SO (con sudo grub-mkconfig -o /boot/grub/grub.cfg) la voce di Windows 8 verrà ricreata senza le modifiche apportate, e Windows non sarà più avviabile da Grub.

Ciò si può evitare generando una voce personalizzata del menu di Grub, ossia modificando il file /etc/grub.d/40-custom ed aggiungendovi la menuentry {...} al punto (a).

Quando daremo sudo grub-mkconfig -o /boot/grub/grub.cfg verranno generate due voci per Windows 8, una fatta da os-prober, l'altra creata a partire da /etc/grub.d/40-custom. Andremo quindi ad editare manualmente il file grub.cfg rimuovendo la voce seguente:

Codice: [Seleziona]
### BEGIN /etc/grub.b/30_os-prober ###
menuentry {
...
}

Fatto!
« Ultima modifica: 21 Gennaio 2013 ore 22:56 da IVIonty »
- Per arrivare all'alba non c'è altra via che la notte -
Kahlil Gibran

Offline andreazube

  • *
  • Post: 1595
  • Reputazione: 64
  • I AM THE INTERSECT
    • Mostra profilo
    • Lupo mannaro
Re:Installare Chakra su notebook HP G6 - dual boot Windows 8 preinstallato
« Risposta #1 il: 21 Gennaio 2013 ore 22:18 »
IVIonty ti amo  :lol:
Pensavo che il mio post, la "guida alle guide" non  l'avesse letto nessuno... grande  :) Hai pure personalizzato un po' le cose, ma non c'è niente di male, anzi. E nel titolo non c'è [guide]
Bon, continua cosi  ;D

Ah, e ovviamente complimenti per la guida, scritta magnificamente. Davvero ottima guida, sotto tutti gli aspetti. +1 meritatissimo  :) :)

Offline IVIonty

  • *
  • Post: 70
  • Reputazione: 15
    • Mostra profilo
Re:Installare Chakra su notebook HP G6 - dual boot Windows 8 preinstallato
« Risposta #2 il: 22 Gennaio 2013 ore 15:28 »
Grazie Zube troppo buono!

Cmq lo schema per le guide lo trovo azzeccato, almeno uno prima di sorbirsi tutta la pappardella, leggendo i punti principali, può capire a cosa va incontro e se può essergli veramente d'aiuto  ;D
- Per arrivare all'alba non c'è altra via che la notte -
Kahlil Gibran

 

Template by Homey | Sito ufficiale | Disclaimer