Visualizza post

Questa sezione ti permette di visualizzare tutti i post inviati da questo utente. N.B: puoi vedere solo i post relativi alle aree dove hai l'accesso.


Post - Alessper

Pagine: [1]
1
Grazie a tutti per i contributi, veramente  :)
Probabilmente questa è la fase più delicata, perchè appunto ho intenzione di configurare un sistema, che dovrà accompagnarmi per diversi anni, quindi mi piacerebbe provare ad impostarlo nel migliore dei modi, come feci a suo tempo con il precedente.
Paradossalmente, l'arrivo dell'ssd ha introdotto un elemento di complessità, che richiede un approccio a cui non ero abituato, avendo avuto a che fare con hdd tradizionali, finora.
Però da quando ho avuto modo di apprezzarne le performance, ho deciso che doveva essere un componente imprescindibile del mio nuovo sistema.
Adesso sto cercando di reperire più info possibili, tra guide ed esperienze sul campo degli utenti, parallelamente a quelle relative a Chakra, che, pur adottando Kde come desktop manager, presenta ovviamente delle differenze con Kubuntu.
Unendo ciò ai consigli che mi avete dato e che mi verranno dati, cercherò di ricavarne una configurazione, che si adatti alla mia situazione ed esigenza d'uso.
A proposito di Kubuntu, ho notato che l'installazione di Chakra, avvenuta tramite live usb, era mancante di alcuni programmi standard di Kde, come Kontact, Akregator ed altri (vado a memoria, perchè al momento vi scrivo da Kub.). Sinceramente non mi pare di ricordare, nell'installer, una sezione in cui scegliere la completezza del parco applicazioni installate, come avviene, se non ricordo male, su openSUSE.

@vellerofonte
Ottimo link, l'avevo già trovato in questi giorni, in una delle mie disperate ricerche  ;D

@dinolib
Sìsì, ho letto alcune guide per l'ottimizzazione su ssd ed alcune modifiche le ho già apportate all'installazione di Chakra, che comunque al momento è un'installazione test, fino a che non mi arriveranno tutti i componenti del nuovo pc  :)


2
Quanta ram hai? Se è abbastanza da evitare lo swap io farei:

SSD:
-50 GB per la root di chakra (escluso /home e /var), usando ext4. Qui ci finisce tutto il software di chakra.
-70 GB per windows, usando NTFS. Questo corrisponderà al C:// di windows dove installi i programmi e volendo i giochi di steam. Per quest'ultimi puoi anche usare l'HDD.

HDD:
-50 GB per /var, usando ext4. Volendo anche più di 50GB, tanto hai spazio in abbondanza. Tieni conto che qui finiscono tutti i pacchetti che scarichi quando installi o aggiorni software su chakra.
-Il resto lo dividi a piacere tra la /home di chakra (sempre in ext4) per documenti e file di configurazione, e una o più partizioni NTFS da usare per storage dati (foto, video, musica, ecc.)

8Gb di ram, lo swap dovrei poterlo evitare.
Per quanto riguarda l'utilizzo dell'ssd con due filesystem, ci sono ottimizzazioni che ne privilegiano uno o l'altro?
Penso al software Magician di Samsung, con cui attivare l'overprovisioning, ottimizzare le performance, etc.
Mi sembra ci capire che sarebbe meglio partizionare il disco prima di installare il sistema operativo con Tribe, meglio una tabella di partizioni Ms-Dos o GPT, considerando appunto anche la presenza di Windows?
Presumibilmente il mio ordine di installazione sarà prima Windows, poi Chakra (sto cercando info anche su come suddividere al meglio Win, tra ssd e hdd).

3
Intanto grazie per i vostri consigli   :)
Allora, diciamo che la preferenza, ovviamente, va alla distribuzione linux, quindi a Windows dedicherei giusto lo stretto necessario per il sistema operativo e magari un pò di spazio per qualche potenziale futuro videogioco su Steam, fermo restando che le mie piattaforme di elezione per il videogaming sono le console, quindi non sarà mai uno spazio eccessivo...
In effetti il mio pensiero iniziale era quello di dividere grossomodo in due parti uguali l'ssd, su cui andare ad installare entrambi i sistemi operativi, però almeno per linux vorrei mantenere la partizione /home separata, quindi su hdd. Ma a quel punto, ha senso avere una root di 60gb?
Anche per Windows sarei più propenso ad avere su ssd solo il sistema operativo ed i dati su hdd, ma sinceramente devo controllare se e come è possibile, tecnicamente.
Ripeto, per quanto lo devo usare, per me potrebbe andare bene anche virtualizzarlo, in quanto nel nuovo pc monterò un fx 8320 e 8Gb di ram, credo sufficienti per avere una virtualizzazione dignitosa (ovviamente non per giocare, ma tanto, ripeto, il gioco su pc è più una previsione ottimistica, che altro).
Però a quel punto, come potrei partizionare? Tutto l'ssd con Chakra (/ e /home) e file virtuale di Windows su hdd e magari partizione di backup per linux e Windows su hdd? Questa configurazione sarebbe più "rischiosa", utilizzando tutto l'ssd per linux?

4
Innanzitutto un doveroso saluto a tutta la comunità di questo forum, ricco di persone appassionate e preparate.
Visto che è il mio primo post, consentitemi una sintetica "presentazione" (non ho trovato una sezione tematica ^^).
Utente linux in modo stabile dal 2007, dopo essermi scontrato più volte con openSUSE ed altre distro dell'epoca, ed avendole abbandonate per riconoscimento hardware deficitario e difficoltà nella loro configurazione, sono approdato ad Ubuntu, nella sua incarnazione Feisty Fawn, la quale a mio parere rappresentava un passo avanti rispetto alle altre.
Al momento utilizzavo ancora intensamente Windows, ma da buon appassionato di informatica a tutto tondo, la mia curiosità verso il mondo linux cresceva, e piano piano ho cominciato ad utilizzare sempre di più Ubuntu e sempre meno Windows, in configurazioni dual boot.
Da lì in poi è stato un crescendo, che mi ha portato a passare definitivamente a distribuzioni linux, come sistema operativo principale, non senza momenti di difficoltà, che però mi hanno consentito di imparare molto, nel tempo.
Il passaggio successivo, dopo anni di Gnome, è stata la ricerca di un desktop manager alternativo, ed avendo già sperimentato Kde con openSUSE in passato, ho voluto dargli una nuova possibilità, essendo nel frattempo uscita la release 4.0, che andava a migliorare esteticamente e funzionalmente quella precedente.
È stato subito amore e, per rimanere in famiglia debian e derivate ubuntu, ho installato Kubuntu, che utilizzo ormai da 5-6 anni e con il quale mi sono trovato piuttosto bene, anche se non è stato sempre tutto rose e fiori, anzi, probabilmente anche per via di un hardware non molto all'avanguardia ^^
Proprio il desiderio recente di aggiornare questo hardware un pò vetusto, è stato l'impulso per un ulteriore passaggio in questa mia avventura con linux, ovvero la ricerca di una nuova distribuzione, che mi accompagnasse per i prossimi anni e che sfruttasse degnamente quello che sarà a breve (settimana prossima) il mio nuovo pc.
Dando per scontato il desktop manager Kde, ho cercato di informarmi su quale distribuzione offrisse la migliore esperienza Kde-centrica, e mi sono imbattuto su questa fantomatica Chakra Linux (e relativo forum italiano ^^), che, devo ammetterlo, non conoscevo.
Da buon smanettone, l'ho messa subito alla prova, installandola su un ssd acquistato recentemente e che ho collegato al pc, tra l'altro senza le ottimizzazioni necessarie, mantenendo anche il vecchio hdd ide, dove ho Kubuntu e Windows.
Beh, che dire, sembra che il nuovo pc sia già a casa mia :D
Sono rimasto veramente impressionato dall'efficienza e reattività della distribuzione e, pur non sapendo in quale proporzione il merito vada all'ssd (che adesso però è su sata2) e alla distro iper-ottimizzata, devo dire che il loro connubio è devastante e sembra di avere un hardware ben superiore rispetto a quello che realmente ho adesso...penso proprio che questa sarà la distribuzione, che mi accompagnerà nel prossimo futuro. È un mondo nuovo per me, abituato alla infrastruttura debian, però proprio per quello è anche molto stimolante.
Dopo questa premessa, arrivo (finalmente) all'oggetto del thread.
Inizialmente la mia intenzione era quella di acquistare un unico hdd sata3 1Tb, ma nel frattempo è scattato anche l'acquisto compulsivo di un ssd, per la mia solita curiosità di cui sopra, quindi la situazione finale nel nuovo pc sarà questa: hdd sata3 1Tb + ssd 120Gb.
In questi giorni sto cercando di informarmi molto, sul tipo di partizionamento più consono ad una situazione del genere, considerando anche che vorrei mantenere una installazione Windows, che mi serve per alcuni specifici programmi (flash firmware del cell, etc) e per semplice conoscenza. Però potrei anche considerare una virtualizzazione su linux (disco fisso virtuale Windows su ssd? su hdd sata?).
Su Kubuntu uso con soddisfazione l'utility di backup Luckybackup ed usb esterno, impostazione che riprodurrei su Chakra, quindi per quanto riguarda le copie di sicurezza, anche in ottica ssd, sarei già pronto.
Per tutto il resto, mi piacerebbe avere un vostro consiglio/riscontro/suggerimento in merito :)
Scusandomi per la lunghezza del post, vi ringrazio anticipatamente per la pazienza e l'attenzione che eventualmente avrete voglia di concedermi! ^^

Pagine: [1]
Template by Homey | Sito ufficiale | Disclaimer